come affrontare discussione di laurea


Discussione di laurea, questa grande prova! Partiamo da un presupposto: la discussione è davvero solo una formalità. Il percorso di laurea a quel punto è già bello che deciso e ultimato. E magari starete già pensando al lavoro!

Certo è che, quando va alla grande, è la famosa ciliegina sulla torta che tutti vorremmo portarci a casa. Fare una bella figura davanti a dicenti, familiari e amici è imperativo quel giorno. Da dove partire quindi per assicurarsi che vada tutto per il meglio? Vediamo insieme una serie di consigli e informazioni utili per non farsi prendere dal panico e spiccare.

Partiamo rispondendo a un paio di domande in merito.

Quanto dura la discussione della tesi?

Il tempo varia di facoltà in facoltà e solitamente spazia tra i cinque e i venti minuti. Per le lauree triennali se ne concede meno, di più per le magistrali e per le tesi di dottorato si può arrivare a superare tranquillamente la mezz’ora.come preparare discussione laurea

Tieni sempre presente che la durata della discussione dipenderà fortemente dai tempi della giornata. Quante persone ci saranno prima e dopo di te, gli imprevisti, le pause di cui avrà bisogno la commissione: tutto concorre a cambiare la durata dell’esposizione. Abbi pazienza e sii preparato ad accorciare la discussione se si renderà necessario.

Come funzionerà quel giorno?

Quando sarà giunto il tuo momento verrai chiamato dal presidente di commissione e dovrai recarti da tutti i professori. In base alla posizione della commissione potresti trovarti a discutere il tuo elaborato dando le spalle al pubblico o rivolto a loro.

Dopo una breve presentazione dell’argomento da te trattato, il tuo relatore ti passerà il microfono e sarà il tuo grande momento. Tu e il tuo lavoro a tu per tu con commissione e pubblico.

Come affrontare la discussione di laurea?

Parti dal presupposto che la persona che nella stanza ne saprà di più dell’argomento trattato sarai proprio tu. Quando avrai il microfono in mano quindi fai un bel respiro, sorridi a commissione e pubblico e comincia l’esposizione.

Ricorda che la commissione sarà interessata ad ascoltarti ma difficilmente ti verranno fatte domande da tutti i componenti, eccetto il relatore, il correlatore e – forse – il presidente.

Il più esperto in materia sarai tu, che hai dedicato mesi interi di duro lavoro alla tesi e sarai davanti a tutti quel giorno proprio per mostrarne i risultati.

Sfrutta al massimo il rapporto col tuo relatore. Concorda cosa dire e cosa non dire in base al tempo che avrai a disposizione e ai punti forti e, viceversa, quelli più attaccabili della tesi. Esponi le posizioni più solide e interessanti del tuo lavoro.

Discussione di laurea in pillole

Ecco alcuni suggerimenti per punti su come strutturare quel momento:

  • Non studiare il discorso a memoria. Fissa una scaletta e argomenta un’idea alla volta. Non importa raccontare tutto per filo e per segno, punta direttamente ai risultati della ricerca, alle novità che il tuo studio ha portato. Sono quelle che interessano alla commissione.
  • Non leggere. Niente, mai. Se hai degli appunti, non abbassare lo sguardo per leggerli. Piuttosto tieniti altro in mano, anche un puntatore laser o una penna, ma non quei fogli. Ti distrarrebbero solo e distoglierebbero la tua attenzione dal pubblico.
  • Prova il discorso. Quante più volte puoi, ma senza esagerare. Provalo allo specchio e cronometrati. Impara a rispettare i tempi stabiliti – anche un po’ meno – e pensa a quali domande potrebbero porti i membri di commissione, ragionando su quali sono i maggiori punti di interesse della tua ricerca.come preparare discussione laurea
  • Utilizza il giusto linguaggio. Devi mostrarti sicuro di te a assolutamente non arrogante o saccente. Meglio quindi formule come “Ho provato a dimostrare” che “Ho dimostrato”, che agli occhi di qualche docente puntiglioso potrebbe crearti qualche problemino. Trova il giusto equilibrio tra umiltà e sicurezza.
  • Struttura la discussione in base al tempo che hai a disposizione. L’introduzione deve essere breve, concentrati sulla ricerca e sui risultati ottenuti.
  • Produci delle slide chiare, sintetiche ma complete. Chi non sa nulla del tuo lavoro si baserà su quelle per capire tutto il discorso e il lavoro che sta dietro la parte di ricerca che narrerai tu. Fatti indicare il giusto numero di slide dal tuo docente e scrivile in base a come strutturerai il tuo discorso.

E se la discussione che devi fare è in parte o addirittura interamente in inglese? Assicurati di aver fatto una buona presentazione consultandoti con i nostri tutor di inglese!

Un bel respiro, forza e coraggio e goditela. La paura sarà tanta, ma una volta preso in mano il microfono è tutto in discesa! Fatti valere e goditi l’epilogo di un bel percorso accademico.

Condividi

Clicca per leggere la risposta completa

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general