come etichettare i cavi di rete


Ecco cosa faccio

Etichetta ogni cavo
che ho un etichettatrice P-Touch Brother che uso. Ogni cavo riceve un’etichetta su entrambe le estremità. Questo perché se scollego qualcosa da uno switch, voglio sapere dove ricollegarlo e viceversa sul server.

Esistono due metodi che è possibile utilizzare per etichettare i cavi con un’etichettatrice generica. Puoi far passare l’etichetta lungo il cavo, in modo che possa essere letta facilmente, oppure puoi avvolgerla attorno al cavo in modo che si incontri e sembri un tag. Il primo è più facile da leggere, il secondo è più difficile da leggere o utilizza il doppio dell’etichetta poiché si digita la parola due volte per assicurarsi che sia letta. Le etichette lunghe sulla mia ottengono il trattamento “lungo il cavo” e quelle più corte ottengono il tag.

È inoltre possibile acquistare un’etichettatrice per cavi specifica che fornisce manicotti di plastica. Non l’ho mai usato, quindi non posso offrire alcun consiglio.

Codice colore dei cavi
Ho eseguito ogni macchina con schede di rete incollate. Ciò significa che sto usando entrambe le schede di rete in ciascun server e passano a switch diversi. Ho un interruttore rosso e un interruttore blu. Tutti gli eth0 vanno all’interruttore rosso usando i cavi rossi (e i cavi sono fatti scorrere verso destra , e tutti gli eth1 vanno all’interruttore blu usando i cavi blu (ei cavi sono fatti scorrere verso sinistra ). I miei cavi di uplink di rete sono spenti colore, come il giallo, in modo che risaltino.

Inoltre, i miei rack hanno un potere ridondante. Ho una PDU verticale su ogni lato. I cavi di alimentazione collegati sul lato destro hanno tutti un anello di nastro isolante abbinato al colore del lato, di nuovo, rosso per destra, blu per sinistra. Questo mi assicura di non sovraccaricare accidentalmente il circuito se le cose vanno all’inferno in fretta.

Acquista i cavi
Questo potrebbe arruffare alcune piume. Alcune persone dicono che dovresti tagliare i cavi esattamente alla lunghezza in modo che non ci siano eccessi. Dico “Non sono perfetto, e alcuni dei miei lavori di piegatura potrebbero non durare quanto le estremità stampate”, e non voglio scoprirlo alle 3 del mattino un giorno in futuro. Quindi compro alla rinfusa. Quando pianifico per la prima volta la costruzione di un rack, stabilisco dove, in relazione agli switch, sarà la mia attrezzatura. Quindi compro cavi in ​​gruppi in base a quella distanza.

Quando arriva il momento della gestione dei cavi, lavoro con fasci di cavi, raggruppandoli per prossimità fisica (che li raggruppa anche per lunghezza, dal momento che l’ho pianificato in anticipo). Uso le fascette in velcro per legare insieme i cavi e anche per creare gruppi più grandi da fasci più piccoli. Non usare fascette in plastica su niente che potresti vedere sostituirti. Anche se si riaprono, la plastica alla fine si consumerà e non si bloccherà più.

Mantenere i cavi di alimentazione il più lontano possibile dai cavi Ethernet. I cavi di
alimentazione, in particolare i blocchi di cavi di alimentazione, causano interferenze elettromagnetiche (EMI aka interferenze in radiofrequenza (o RFI)) su tutti i cavi circostanti, compresi i cavi CAT- * (a meno che non siano schermati, ma se stai usando cavi STP nel tuo rack, probabilmente stai sbagliando). Allontanare i cavi di alimentazione dal CAT5 / 6. E se devi avvicinarli, prova a farlo ad angolo retto.

Modifica
Ho dimenticato! Ho anche fatto un HOWTO su questo molto tempo fa: http://www.standalone-sysadmin.com/blog/2008/07/howto-server-cable-management/

Clicca per leggere la risposta completa

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general