come raffreddare la camera da letto

[ad_1]

Ci siamo! Sta arrivando quel periodo dell’anno in cui dormire freschi d’estate diventa un chiodo fisso; inizieremo a girarci e rigirarci nel letto con immensa fatica perché il sudore ci ha praticamente incollato alle lenzuola. Sì, è un momento terribile! Difficile riuscire a rilassarsi in un ambiente così, figuriamoci riuscire a dormire… Eppure è inevitabile che, a un certo punto dell’anno, tutti noi ci ritroviamo a combattere contro un nemico comune: l’afa che non ci fa respirare. “Non riesco a dormire” in estate, questa frase risuona di continuo nelle chiacchierate tra amici. Mettiamo che non sei tra quelli che hanno deciso di mettere un condizionatore in camera da letto oppure, pur avendolo posizionato lì, preferisci non accenderlo durante la notte per evitare colpi di freddo o consumi eccessivi di energia; è possibile raffreddare una stanza senza aria condizionata? La risposta è sì, anzi, 20 volte sì: ti elenchiamo ad uno ad uno i rimedi più diffusi (e anche quelli meno conosciuti) per abbassare la temperatura in camera da letto e riuscire finalmente a dormire bene in estate, anche se fuori il caldo è insopportabile e non hai un condizionatore; in fondo, se l’hanno sempre fatto i nostri nonni possiamo farlo anche noi, no?!

Come dormire freschi senza aria condizionata

1. Scegli lenzuola in cotone e in lino.
Riponi nell’armadio le lenzuola in raso, in seta e (soprattutto) in poliestere e preferisci quelle in cotone 100%, in lino o in misto lino: sono traspiranti, non ostacolano la ventilazione e riescono a regolare la temperatura corporea durante la notte.

2. Congela le lenzuola.
Prima di andare a letto, lascia nel freezer le lenzuola per qualche minuto: ovviamente prima mettile in una busta di plastica per evitare che prendano l’odore dei broccoli 🙂
Pur non essendo un rimedio efficace per tutta la notte, questo trucco è ideale per raffreddare il letto e ti aiuterà di certo ad addormentarti più serenamente, dandoti una tregua dal caldo e dall’umidità.

3. Usa la borsa d’acqua calda.
Sì, hai letto bene! La borsa che durante l’inverno riempi d’acqua bollente sarà tua amica anche durante l’estate, basta riempirla d’acqua fredda, riporla nel freezer e poi metterla nel letto per raffreddare le lenzuola.

4. Sii creativo.
Se pensi che i ventilatori servano solo a soffiare aria calda in giro, stai sbagliando! Se punti la parte posteriore del ventilatore verso finestra aperta farai in modo che l’aria calda venga convogliata verso l’esterno. Se, invece, hai i ventilatori posizionati sotto il soffitto, regolali in modo da far girare le pale in senso antiorario: in questo modo l’aria calda sarà spinta verso l’alto.

5. Dormi come un egiziano.
Il cosiddetto “metodo egiziano” prevede di bagnare un lenzuolo in acqua fredda, centrifugarlo in lavatrice per eliminare tutta l’acqua in eccesso e utilizzarlo come coperta. Per evitare il contatto con la parte umida, utilizza un ulteriore lenzuolo o un asciugamano da frapporre tra te e il lenzuolo umido.

6. Liberati.
Less is more e in estate è ancora più vero. Utilizza un pigiama largo, in tessuto naturale (come il cotone) composto da canottiera e pantaloncino. Qualcuno preferisce dormire indossando solo biancheria intima, mentre altri sostengono che, in questo modo, il sudore resti attaccato alla pelle. Insomma, l’outfit notturno va scelto in base alle preferenze personali.

7. Ritorna al passato.
Fino a non molti decenni fa, veniva usato un trucco astutissimo per fare aria fredda con il ventilatore. Rispolvera questa tecnica posizionando una teglia piena di ghiaccio davanti a un ventilatore. Mentre il ghiaccio si scioglie, l’aria prodotta dal ventilatore raccoglierà l’acqua fredda, nebulizzandola nella stanza. Oppure, lega tra due sedie un asciugamano con all’interno dei cubetti di ghiaccio e poni sotto di esso un contenitore per raccogliere l’acqua. Posiziona il ventilatore di fronte l’asciugamano e accendilo.
Ecco, hai appena scoperto due valide alternative al condizionatore.

8. Crea un incrocio di venti.
Posiziona un ventilatore di fronte a una finestra aperta, in modo che il vento proveniente dall’esterno e quello prodotto dalle pale si uniscano, creando una brezza piacevole. Se non vivi in una zona ventilata prova a sfruttare l’aria prodotta da due ventilatori posizionati ai lati opposti della stanza da letto.

9. Stai fresco!
Per ottenere una sensazione super veloce di fresco in tutto il corpo, applica impacchi di ghiaccio (cubetti avvolti in un panno di cotone) ai polsi, al collo, ai gomiti, all’inguine, alle caviglie e dietro le ginocchia.

10. Acquista un cuscino rinfrescante.
Non li abbiamo provati, ma sul web troverai diversi modelli di cuscini rinfrescanti realizzati in materiale iper traspirante che dovrebbe avere una temperatura inferiore rispetto a quella utilizzata per i tradizionali cuscini in Memory Foam. Se tu li hai provati facci sapere come ti sei trovato!

11. Sii un lupo solitario.
Dormire abbracciati a qualcuno è fantastico ma in estate il contatto con un altro corpo rischia di innalzare enormemente le temperature, rendendo il vostro nido d’amore un inferno infuocato e non un’oasi fresca e tranquilla. Se ci riesci, prova a dormire con le gambe e le braccia distanti tra loro: è la posizione migliore per dormire al fresco.

12. Mantieniti idratato.
Bevendo un bicchiere d’acqua prima di andare a letto manterrai il tuo corpo ben idratato. La quantità che ti abbiamo indicato è sufficiente a raggiungere l’obiettivo ed evitare quelle fastidiose corse in bagno alle 3 di notte.

13. Rinfrescati con l’acqua calda.
Resisti alla tentazione di buttarti sotto la doccia con l’acqua eccessivamente fredda: dopo il refrigerio temporaneo la sensazione di calore che avvertirai sarà maggiore. Una doccia tiepida, leggermente calda, invece, ti aiuterà a soffrire meno il caldo una volta uscito dal bagno.

14. Resta con i piedi per terra.
Il pavimento è fresco. Quindi tu cerca di non allontanarti troppo da esso. Se vivi in un condominio, puoi spostare il materasso a terra. Se, invece, vivi in una casa a più piani cerca di dormire a piano terra perché è la zona della casa che si riscalda di meno.

15. Spegni le luci.
Forse è inutile dirlo ma tutte le lampadine, anche quelle a risparmio energetico, emettono calore. Per fortuna, in estate fa buio tardi quindi puoi approfittare a lungo della luce naturale, evitando di accendere quella artificiale.

16. Cambia le tende.
O meglio, aggiungine una. Appendi davanti alla finestra aperta un lenzuolo bagnato: il vento che lo attraverserà farà sì che la temperatura della stanza si abbassi rapidamente.

17. Stai lontano dalle fonti di calore.
Anche se la cucina è lontana dalla camera da letto, il calore che produce circola in tutta la casa. Insomma, non è il momento giusto né per accendere il forno né per realizzare piatti che richiedono lunghe cotture. Prediligi insalate, verdura, frutta, legumi e, in generale, piatti freddi che riducano al minimo lo sforzo del corpo per digerire e, di conseguenza, la produzione di calore. A questo proposito, ci sono dei cibi che “raffreddano” la temperatura del corpo come l’anguria, gli ortaggi e… il peperoncino! Sì, il peperoncino è la spezia preferita in molti paesi caldi perché favorisce la sudorazione e quindi aiuta a raffreddare la temperatura corporea.

18. Tieni i piedi al freddo.
I piedi sono una parte del corpo molto sensibile: proprio per questo, prima di addormentarti puoi effettuare un pediluvio in acqua fredda per abbassare la temperatura di tutto il corpo.

19. Stacca la spina.
Anche se spenti, i piccoli elettrodomestici e gli altri apparecchi elettronici producono calore. Stacca le spine dalle prese: così non solo ridurrai il calore in casa ma avrai risparmiato anche sulla bolletta!

20. Usa i cereali.
Il riso e il grano saraceno non sono ottimi solo da mangiare! Realizza un piccolo cuscino utilizzando due quadrati di cotone identici e unendoli tra loro utilizzando ago e filo oppure utilizza una vecchia federa. Prima di cucire l’ultimo lato riempi il sacchetto con riso o grano. Un’ora prima di andare a dormire metti il sacchetto in freezer e poi tienilo vicino a te quando vai a letto: ti terrà fresco per almeno mezz’ora, giusto il tempo per addormentarti serenamente.

Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Reset Password