come rinforzare zampe posteriori cane


Migliorare e potenziare la muscolatura dei cani è molto importante sia nei cani che necessitano di riabilitazione, sia nei cani sani che presentano debolezza negli arti posteriori. 

Durante una valutazione iniziale, è possibile vedere se la massa muscolare del cane risulta atrofizzata, oppure se presenta tensione o cedimenti. Se si osserva tensione muscolare, può essere conveniente iniziare la riabilitazione scaricando la muscolatura con massaggi, attraverso l’impiego di uno stimolatore elettrico TENS, o mediante il calore. Allo stesso tempo, se invece si notano cedimenti, è necessario iniziare la riabilitazione con l’elettrostimolazione o con esercizi leggeri di tonificazione muscolare.

Le passeggiate sono la forma più semplice di riabilitazione e devono essere sempre indolori. Se il cane si lamenta del dolore è consigliato andare dal veterinario e iniziare a prendere un antinfiammatorio per risolvere la situazione. Il trattamento di elettrostimolationze con TENS può anche essere molto efficace per eliminare il dolore durante il passeggio.

Bisogna prima di tutto fare attenzione a come il cane cammina. Se utilizza principalmente le zampe anteriori, l’esercizio fisico non apporta praticamente nessun miglioramento e potenziamento nelle zampe posteriori.

È importante che il cane lavori con le zampe posteriori, e questo si può ottenere portando il cane a passeggio con un guinzaglio corto e indicando al cane che deve caricare il peso nelle zona posteriore. Questo risulterà praticamente impossibile se il cane ha dolore all’anca, alle ginocchia o qualsiasi struttura della zona posteriore. 

Gli squat (far sedere e alzare il cane) è un ulteriore esercizio che si può utilizzare per rinforzare la muscolatura. Questo tipo di esercizio deve essere effettuato solo quando il cane non prova dolore nella parte posteriore e la sua massa muscolare è sufficientemente robusta per sopportare questo tipo di esercizio. In alternativa possiamo aiutare il cane ad alzarsi utilizzando un’apposita imbracatura

Tutore per cani con artrosi nelle ginocchia


Uno dei migliori esercizi di potenziamento è il lavoro fatto nell’acqua su un tapis roulant: rafforza la muscolatura senza compromettere le articolazioni.

Le camminate in pendenza sono un altro utile esercizio da praticare. L’inclinazione costringe il cane a sforzare maggiormente la parte posteriore; questo fa si che il cane lavori di più potenziando la muscolatura di questa zona.

Nelle ultime fasi del trattamento, si può ricorrere all’uso di pesi per il rafforzamento dei muscoli dei cani. 

Ci sono diverse soluzioni che possono aiutare ad effettuare al meglio questo tipo di esercizi, aiutando il cane ad eseguirli correttamente e aumentando così la forza nelle zampe posteriori. Alcuni di questi accessori sono il tutore per ginocchio, il tutore per tarso, il tutore per l’anca o le scarpette protettive nel caso di problemi nella zona plantare o in caso di superfici troppo lisce in casa, come parquet o gres. 

 

Staff tecnico di Ortocanis

 
ortocanis.it

Clicca per leggere la risposta completa

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general