cosa pensate dell’orgoglio

[ad_1]

Fra tutte le forme di superbia, quella più a buon mercato è l’orgoglio nazionale. Esso, infatti, rivela in chi ne è affetto la mancanza di qualità personali di cui andare superbo; se, infatti, le possedesse, non si attaccherebbe a ciò che divide con tanti milioni di persone. Chi possiede notevoli doti personali si renderà conto, piuttosto, meglio di ogni altro, dei difetti della propria nazione, che ha costantemente sotto gli occhi. Ma ogni povero diavolo, che non ha niente al mondo di cui andare superbo, si afferra all’unico pretesto che gli è offerto: essere orgoglioso della nazione alla quale ha la ventura di appartenere.

A. Schopenhauer, “Parerga e paralipomena”

Sentirsi parte di un qualcosa – di una comunità – e condividerne le tradizioni e i valori, va bene. Portare l’orgoglio nazionale all’esasperazione e arrivare a sentirsi migliori di altri solo perchè figli di una certa nazione, non ha senso logico.

Parafrasando volgarmente, tu sei nato qui perché qui t’ha partorito una fica, come disse Caparezza.

Chi prova orgoglio nazionale non fa altro che ritenersi fortunato di essere, nel nostro caso, italiano. Non bisognerebbe, però, trovare compiacimento nelle proprie fortune; sarebbe da cercare compiacimento in ciò che si costruisce con le proprie fortune.

Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general