cosa rende una persona piacevole

[ad_1]

Qual è il segreto delle persone che tutti desiderano avere come compagnia? Cosa li differenzia dagli altri?

Mi sono sempre chiesto cosa renda piacevole la compagnia di una persona rispetto ad un‘altra e proprio l‘altro giorno, Lucia – una simpatica ragazza fiorentina – durante uno dei miei corsi di formazione, mi ha fatto la stessa domanda.

Ho dunque due motivi per provare a dare una risposta: soddisfare la curiosità di Lucia ed anche la mia.

Cara Lucia, indipendentemente dall’aspetto fisico (molto meno importante di quanto tu voglia pensare), oserei dire che le motivazioni principali per le quali possiamo risultare più piacevoli di altre persone sono tre:

1. La capacità di ascoltare;

2. Un atteggiamento sereno e positivo;

3. La capacità di sdrammatizzare e sorridere.

La capacità di ascoltare.

Le persone che parlano, parlano, e monopolizzano la conversazione sono molto comuni. Si trovano ad ogni angolo e in ogni bar. Molto più rara e ricercata è la capacità di ascoltare, forse l’ingrediente più importante per mettere una persona a proprio agio.

  • Talmente rara e ricercata, che quando troviamo qualcuno capace di ascoltarci, improvvisamente non vorremo più lasciarlo. Chi sa ascoltare, ha un grande potenziale di attrazione e riesce meglio degli altri a creare empatia e quindi, a stare in compagnia.

Un atteggiamento sereno e positivo.

Nel mondo di oggi, in cui sono tutti “schizzati” ed hanno una marea di problemi, trovare qualcuno che abbia un atteggiamento calmo, sereno e positivo è come vincere al lotto (o quasi). Mantenere un atteggiamento positivo è una caratteristica da “vincenti”, che rende le persone gradevoli e apprezzate.

  • Chi è positivo ha la capacità di trasmettere entusiasmo ed energia nelle persone con cui entra in contatto. Diventa una sorta di ri-carica batterie, ecco perché è apprezzato e ricercato in società.

La capacità di sdrammatizzare e sorridere.

Altra grande caratteristica rara è quella di essere capaci di affrontare la vita sdrammatizzando gli eventi negativi e sorridendo al mondo. Invece, la stragrande maggioranza delle persone che incontriamo ogni giorno è “pesante”, sa solo criticare e lamentarsi.


Avendo già i nostri bei problemi quotidiani, automaticamente tendiamo ad allontanare persone come quelle.

  • Quindi, non appena troviamo una persona che sa affrontare la vita con leggerezza e il sorriso sulle labbra, ci attrae e facciamo di tutto per tenercela stretta.

Dunque, a rendere desiderabile la compagnia di qualcuno non è il suo aspetto fisico, i suoi soldi, la sua macchina o l’intelligenza che ha, ma questo mix di attitudini molto particolari.


Concludendo, cara Lucia, se vuoi imparare a renderti piacevole agli altri, non ti resta che migliorare la tua capacità di ascoltare. Poi devi sviluppare un atteggiamento positivo ed infine, imparare a sorridere e sdrammatizzare di fronte ai problemi della vita.


Facile? Per nulla. Impossibile? Assolutamente No.


Come in tutte le cose, il risultato finale dipende dal tuo atteggiamento e dall’impegno che ci metti nel farle.


Di sicuro posso dirti una cosa: una persona che possieda tutte e tre queste caratteristiche è già di per sé straordinaria e vale la pena di essere conosciuta.


E tu, piaci agli altri?


Un abbraccio e lasciami un commento al post.

Giancarlo Fornei

Formatore Motivazionale & Mental Coach

“Il Coach delle donne”

 

Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo