da quale parte indossare mascherina chirurgica


Come indossare la mascherina chirurgica?

Praticamente tutti – eccezion fatta per le persone che avevano già utilizzato queste mascherine in passato – si sono posti almeno una volta questa domanda negli ultimi 12 mesi. Prima della primavera del 2020, in effetti, capire come si indossa la mascherina chirurgica non compariva affatto nella lista delle nostre priorità.

Con l’avvento della pandemia di Covid-19 lo scenario è cambiato completamente, e questo dispositivo di protezione personale è diventato uno degli accessori principali del nostro quotidiano.

Indossarne una mascherina prima di uscire di casa è ormai diventato un automatismo per la maggior parte delle persone, e in tanti, sovrappensiero, finiscono per tenerla infilata anche quando in realtà non servirebbe affatto, una volta in auto o a casa.

Di certo queste persone, ormai, sanno molto bene come si mette la mascherina chirurgica; ce ne sono altre però che ancora oggi hanno dei piccoli dubbi, e a dimostrarlo è il fatto che si incontrano ancora tante mascherine abbassate sotto il naso e persino alcune mascherine chirurgiche storte.

Vediamo quindi una volta per tutte come si indossa la mascherina chirurgica!

Mascherina chirurgica: capiamo com’è fatta per capire come si mette

Per capire come si mette la mascherina chirurgica può essere senz’altro utile scoprire com’è fatto questo accessorio. Hai mai notato che praticamente tutte le mascherine chirurgiche usa e getta presentano una parte colorata – tipicamente azzurra – e una parte bianca?

Ebbene, questa differenza serve in effetti a chiarire come indossare la mascherina: la parte colorata va sempre all’esterno, la parte bianca va sempre all’interno. Per quale motivo? Semplice, questo dispositivo di protezione non è realizzato con un solo strato, bensì con tre livelli differenti, ognuno dei quali ha un compito specifico.

Quello esterno, di colore azzurro per intenderci, è trattato con delle sostanze idrorepellenti. Quello centrale, non visibile, è il filtro vero e proprio, che permette di bloccare le particelle virali come i batteri. Quello interno, bianco, ha invece il compito di assorbire l’umidità che produciamo mentre respiriamo, mentre parliamo e quando tossiamo.

Già a questo punto, quindi, si capisce che non si può decidere liberamente come mettere la mascherina: questo dispositivo risulta efficace solo se usato correttamente!

Come indossare la mascherina chirurgica nel modo giusto

Vediamo quindi come si mette una mascherina chirurgica senza sbagliare. Chiarito qual’è il lato che va all’interno e quale va all’esterno, pensiamo all’atto pratico di indossare la mascherina.

Affinché questa protezione possa risultare davvero efficace, è necessario seguire un processo abbastanza articolato, che però diventa molto presto automatico, ed è tutto sommato intuitivo: una volta appreso questo semplice schema, non penserai mai più di poter indossare la mascherina efficacemente in altro modo!

Si parte lavandosi molto bene le mani, usando acqua corrente e sapone per almeno 30 secondi o impiegando del disinfettante per mani. Le mascherine chirurgiche sono infatti distribuite in confezioni sterili, e toccarle con le mani sporche potrebbe ovviamente annullarne l’effetto protettivo, trasformando anzi la mascherina in un probabile mezzo di trasmissione del Covid-19 o di altri virus.

Una volta lavate le mani è possibile indossare la mascherina chirurgica, facendola aderire il più possibile al volto. Alcune mascherine presentano degli elastici da passare dietro alle orecchie, altre presentano degli elastici da passare dietro la nuca, altre ancora dei nastri da allacciare: in ogni caso, la mascherina deve essere bene aderente e coprire non solo la bocca, ma anche il mento e il naso.

Per permettere alla mascherina di restare in posizione, e affinché sia aderente al punto giusto, è necessario adattare la parte superiore al setto nasale, sfruttando l’apposito filo metallico che si trova nella parte superiore. Si capisce quindi che il filo metallico, ovvero il lato “rigido” della mascherina, è un altro prezioso indizio per capire come mettere mascherina chirurgica!

Una volta indossata, allacciata e fatta aderire, la mascherina non andrebbe toccata con le mani, fino al momento della dismissione, per non comprometterne la tenuta. I semplici modelli chirurgici, di per sé, sono usa e getta, e dovrebbero quindi essere cestinati dopo ogni utilizzo: anche prima di togliere la mascherina, in ogni caso, è bene lavare le mani, per non portare eventuali virus a contatto con il viso.

Come indossare le mascherine FFP2 e FFP3

Visto come si mettono le mascherine chirurgiche usa e getta, ci si potrebbe domandare come indossare le mascherine FFP2 e FFP3. In realtà, però nel caso di questi respiratori, non ci sono grossi dubbi: difficilmente ci si domanderà come indossare la mascherina 3M FFP2.

Si tratta infatti di respiratori con una forma a conchiglia, che non lasciano spazio a fraintendimenti sull’orientamento. E se non è difficile capire qual’è la parte interna e qual’è la parte esterna, è facile anche capire qual’è la parte superiore, da far aderire al naso, grazie all’evidente ferretto atto a sagomare perfettamente questi respiratori.

Ora che hai capito come si mettono questi prodotti protettivi COVID-19, non devi fare altro che ricordarti di indossarle sempre quando necessario!



Clicca per leggere la risposta completa

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general