dove gioca under

[ad_1]

Cengiz Ünder (Balıkesir, 14 luglio 1997) è un calciatore turco, centrocampista dell’Olympique Marsiglia, in prestito dalla Roma, e della nazionale turca.

Attaccante esterno o, all’occorrenza, trequartista,[1] ha nel dribbling e nell’imprevedibilità alcune delle sue migliori qualità. Svaria su tutta la trequarti, potendo essere schierato su tutto il fronte d’attacco, anche se preferisce giocare partendo da destra. Mancino, è anche capace di calciare con l’altro piede. In patria è stato paragonato a Paulo Dybala.[2] Il suo modo di calciare viene paragonato dal suo ex allenatore Eusebio Di Francesco a quello di Vincenzo Montella.[3]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi, Altinordu e Istanbul BB[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente prima nelle giovanili del Bucaspor e poi dell’Altınordu, ha esordito da professionista con quest’ultimo club in cui ha collezionato 51 presenze e 11 gol in campionato.

Il 18 maggio 2016 è stato acquistato dall’İstanbul Başakşehir,[4] con cui ha segnato 7 gol in 32 partite di Süper Lig, aiutando la sua squadra a raggiungere il secondo posto in classifica nel 2016-2017, dietro al Beşiktaş campione.[5]

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 luglio 2017 si trasferisce a titolo definitivo alla Roma, in Italia, per 13.400.000 euro più bonus[6] (più il 20% all’İstanbul B.B. sulla eventuale futura rivendita).[7] Ha esordito con la maglia giallorossa il 26 agosto 2017 nella partita Roma-Inter (1-3), valida per la seconda giornata di campionato, subentrando nel finale a Daniele De Rossi. Segna il suo primo gol il 4 febbraio 2018 nella partita di campionato giocata in trasferta contro il Verona decidendo la sfida (segnando tra l’altro dopo 44 secondi).[8][9] La settimana successiva segna la prima doppietta in Serie A nella vittoria per 5-2 contro il Benevento.[10] Il 21 febbraio esordisce e realizza la prima rete in Champions League segnando il gol del momentaneo 0-1 nella partita persa per 2-1 in trasferta contro lo Šachtar Donetsk.[11][12] In questa prima stagione Ünder totalizza 32 presenze e 8 reti.

Under con la maglia della Roma nella trasferta persa contro lo Shakhtar

Nella stagione 2018-2019 segna la sua prima rete stagionale il 26 settembre 2018 nella vittoria 4-0 in casa contro il Frosinone[13]. Il 2 ottobre successivo segna la sua prima rete stagionale in Champions League nella vittoria casalinga per 5-0 contro il Viktoria Plzen[14], ripetendosi nella competizione successivamente nella vittoria casalinga per 3-0 ai danni del CSKA Mosca[15]. Con l’inizio del girone di ritorno il 19 gennaio 2019 nella partita Roma-Torino, vinta poi 3-2 in favore dei giallorossi, Ünder esce al 6º minuto a causa di un infortunio che lo terrà lontano dal terreno di gioco fino a fine marzo.[16] A causa di questi problemi fisici il calciatore turco, pur collezionando 33 presenze e 6 reti complessive, non raramente è costretto ad entrare dalla panchina a gara in corso, piuttosto che giocare da titolare.[17]

Nella sua terza stagione in giallorosso, i problemi fisici e le scelte tattiche dell’allenatore Fonseca relegano progressivamente il turco ai margini della rosa.[18][19][20]

Leicester City[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 settembre 2020 passa in prestito con diritto di riscatto al Leicester City.[21][22] Debutta con il club inglese il 4 ottobre seguente, nella sconfitta interna di campionato contro il West Ham Utd (0-3).[23][24] Con le foxes non trova molto spazio,[25] vincendo comunque l’FA Cup in finale contro il Chelsea.[26] Ha realizzato la sua unica rete il 10 dicembre 2020 nel successo per 2-0 contro l’AEK Atene in Europa League.[27]

Olympique Marsiglia[modifica | modifica wikitesto]

Poco utilizzato nella sua esperienza inglese, il 4 luglio 2021 si trasferisce all’Olympique Marsiglia con la formula del prestito annuale oneroso (fino a un massimo di 500.000 euro) con obbligo di riscatto a 8,4 milioni euro al verificarsi di determinate condizioni più il 20% del prezzo di una futura cessione.[28][29] Esordisce con i transalpini l’8 agosto successivo, in occasione della prima giornata di Ligue 1, contribuendo alla vittoria finale sul Montpellier (2-3) con la sua prima rete coi biancazzurri.[30]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato nelle selezioni giovanili turche, la Turchia Under-18 (6 presenze e 1 gol), la Turchia Under-19 (12 presenze e 6 gol) e la Turchia Under-21 (3 presenze), ha esordito nella nazionale maggiore il 12 novembre 2016 nella sfida vinta per 2-0 contro il Kosovo.[31] Il 27 marzo 2017, alla sua prima gara da titolare con la Turchia, sigla la sua prima rete in assoluto in nazionale maggiore, a scapito della Moldavia.[32]

Esordisce in Nations League il 6 settembre 2018, disputando per intero il match perso contro la Russia.[33]

Nel giugno 2021, viene incluso nella lista dei 26 giocatori con cui la selezione turca prende parte ad Euro 2020[34]: timbra il suo esordio nella suddetta rassegna continentale in occasione della gara d’apertura della manifestazione, persa contro l’Italia (0-3).[35]

L’11 febbraio 2018, dopo aver segnato contro il Benevento, ha esultato facendo il saluto militare.[8][36][37] Il giorno dopo la partita ha scritto un post su Twitter, ritenuto da molti un chiaro riferimento a 3 militari turchi uccisi pochi giorni prima della partita ad Afrin, durante un’operazione anti-curda del suo paese.[36] L’11 ottobre 2019 posta una foto su Twitter raffigurante la sua esultanza (anche questa volta con 3 bandiere della Turchia) che provoca ulteriori polemiche a suo carico viste le operazioni anti curde avvenute nei giorni precedenti al post.[38][39]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 9 agosto 2021.

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Leicester City: 2020-2021
  1. ^ Transfermarkt.
  2. ^ Claudio D’Amato, Calciomercato Roma, chi è Cengiz Under: l’erede di Salah parla turco, su goal.com, 14 luglio 2017.
  3. ^ Roma, Di Francesco: “Under ricorda Montella per il tiro. Volevo qualche punto in più”, su gazzetta.it, 12 febbraio 2018.
  4. ^ (TR) CENGİZ ÜNDER BAŞAKŞEHİR’DE, su altinordu.org.tr. URL consultato l’11 giugno 2021.
  5. ^ Pierfrancesco Loi, Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Cengiz Ünder (Roma), su spaziocalcio.it, 16 luglio 2017.
  6. ^ L’AS Roma perfeziona l’ingaggio di Cengiz Under, su asroma.com, 16 luglio 2017.
  7. ^ (TR) GÜLE GÜLE CENGİZ…, su ibfk.com.tr, 16 luglio 2017.
  8. ^ a b Roma, Under mania: in Turchia pazzi per il saluto militare, su premiumsporthd.it. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  9. ^ Le pagelle di Verona-Roma 0-1, su eurosport.it, 4 febbraio 2018. URL consultato il 28 luglio 2020.
  10. ^ Le pagelle di Roma-Benevento 5-2: all’Olimpico brilla la stella di Cengiz Ünder, su eurosport.it, 11 febbraio 2018. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  11. ^ La Roma si fa rimontare dallo Shakhtar, su it.uefa.com. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  12. ^ Pagelle Shakhtar Donetsk-Roma 2-1, Champions League 2018: Under gol e prestazione, Alisson doppio miracolo, male Florenzi, Bruno Peres salva un gol già fatto, su oasport.it. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  13. ^ Roma-Frosinone 4-0: il tabellino completo, su gazzetta.it. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  14. ^ Champions League Roma-Viktoria Plzen 5-0, il tabellino, su corrieredellosport.it. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  15. ^ Champions, Roma-Cska: 3-0. Il tabellino della partita, su gazzetta.it. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  16. ^ Roma, si ferma Cengiz Under. Di Francesco: “Lo abbiamo perso per un po’”. Juan Jesus non si opera: in campo entro un mese, su sport.sky.it, 15 agosto 2019.
  17. ^ Cengiz Under, un anno dopo: la rinascita del turco tornato incedibile, su corrieredellosport.it. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  18. ^ Roma, Fonseca: “Il campionato non è finito! Under? Fuori condizione”, su gazzetta.it. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  19. ^ Under, chance sprecata. Roma delusa, sarà addio, su corrieredellosport.it. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  20. ^ L’involuzione di Under: da promessa a fantasma della Roma, su goal.com. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  21. ^ Cengiz Under ceduto a titolo temporaneo al Leicester City, su asroma.com, 20 settembre 2020. URL consultato il 20 settembre 2020.
  22. ^ (EN) Turkish International Cengiz Ünder Joins Leicester City On Loan, su lcfc.com, 20 settembre 2020. URL consultato il 20 settembre 2020.
  23. ^ Leicester-West Ham 0-3, su sport.sky.it. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  24. ^ (EN) Jordan Blackwell, Every word Rodgers said on Under’s debut and conceding early goals, su leicestermercury.co.uk, 5 ottobre 2020. URL consultato l’11 giugno 2021.
  25. ^ (EN) Leigh Curtis, Fresh claims emerge over Under’s future at Leicester City, su leicestermercury.co.uk, 26 marzo 2021. URL consultato l’11 giugno 2021.
  26. ^ FA Cup al Leicester, Chelsea ko: decide Tielemans, su sport.sky.it. URL consultato l’11 giugno 2021.
  27. ^ (EN) Neil Johnston, Leicester top group after AEK Athens win, in BBC Sport, 10 dicembre 2020. URL consultato l’11 giugno 2021.
  28. ^ Cengiz Under ceduto a titolo temporaneo al Marsiglia, su asroma.com, 4 luglio 2021. URL consultato il 4 luglio 2021.
  29. ^ (FR) Cengiz Ünder est Olympien, su om.fr, 4 luglio 2021. URL consultato il 4 luglio 2021.
  30. ^ Ligue 1: il Lille stecca, vittoria con giallo del Marsiglia di Under, su tuttosport.com. URL consultato il 12 agosto 2021.
  31. ^ La storia di Cengiz Ünder, il ragazzo di nome Oceano, su mondofutbol.com. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  32. ^ LIVE Turchia – Moldavia – Amichevoli – 27 marzo 2017, su it.eurosport.com, 27 marzo 2017. URL consultato il 23 agosto 2019.
  33. ^ Turchia-Russia – UEFA Nations League, su it.uefa.com. URL consultato il 23 agosto 2019.
  34. ^ Tutti i convocati per UEFA EURO 2020, su UEFA.com, 12 giugno 2021. URL consultato il 12 agosto 2021.
  35. ^ Turchia-Italia | UEFA EURO 2020, su UEFA.com. URL consultato il 12 agosto 2021.
  36. ^ a b Lo sport è politica in Turchia, su rivistaundici.com, 19 febbraio 2018. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  37. ^ Il saluto militare di Cengiz Ünder, semplice esultanza o endorsement alla politica di Erdogan?, su huffingtonpost.it, 14 febbraio 2018. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  38. ^ Roma, Under: il post per l’esercito turco diventa un caso: “Non con la nostra maglia”, su repubblica.it, 11 ottobre 2019. URL consultato l’11 ottobre 2019.
  39. ^ Maglia della Roma, saluto militare e bandiere turche: bufera social su Ünder, su corrieredellosport.it. URL consultato l’11 ottobre 2019.
  40. ^ Nei turni preliminari.
  • Cengiz Ünder, su UEFA.com, UEFA. Modifica su Wikidata
  • (EN) Cengiz Ünder, su national-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Cengiz Ünder, su Transfermarkt, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • Cengiz Ünder, su it.soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata
  • Cengiz Ünder, su calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata
  • (EN) Cengiz Ünder, su soccerbase.com, Racing Post. Modifica su Wikidata
  • (FR) Cengiz Ünder, su lequipe.fr, L’Équipe 24/24. Modifica su Wikidata
  • (ENESCA) Cengiz Ünder, su BDFutbol.com. Modifica su Wikidata
  • Modifica su Wikidata
  • (ES) Cengiz Ünder, su AS.com. Modifica su Wikidata


Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general