dove smaltire termometro mercurio


Il termometro è sicuramente un oggetto che tutti possediamo in casa, ma se dovesse rompersi, come potremmo smaltirlo correttamente? Vi siete mai chiesti che impatto potrebbe avere sull’ambiente qualora dovessimo gettarlo in modo sbagliato? Cerchiamo, dunque, di seguire alcune regole importanti per l’adeguato smaltimento di questi oggetti che pur essendo indispensabili, sono molto pericolosi e dannosi per il nostro ambiente.

Termometri a mercurio

Ormai in commercio sono sempre più diffusi i termometri ecologici, digitali o a infrarossi che vanno a sostituire quelli a mercurio, sostanza notevolmente nociva per l’ambiente e per l’uomo, motivo per il quale la commercializzazione di questi termometri è stata vietata nel 2009.

Visto e considerato che alcuni di voi potrebbero ancora avere in casa un termometro a mercurio, è importante sapere che per poterlo smaltire correttamente è necessario portarlo nell’ecocentro di riferimento, ed è necessario, inoltre, gettarlo negli appositi cassonetti per rifiuti pericolosi.

Come procedere, invece, per lo smaltimento dei nuovi termometri senza mercurio?

Se possediamo in casa un termometro ecologico composto al suo interno da una sostanza detta “galinstan”, che difatti è costituita da indio, stagno e gallio, possiamo tranquillamente gettarlo nella raccolta del secco residuo o indifferenziato, visto che non si tratta di un rifiuto tossico.

Dove smaltire i termometri digitali

Molto diversa è, invece, la procedura di smaltimento per i termometri digitali o a raggi infrarossi, vediamo perché: si tratta, in questo caso, di rifiuti RAEE, cioè rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche che vanno necessariamente portate nelle isole ecologiche o in ecocentri e gettate negli appositi cassonetti RAEE. Con un po di fortuna, ci si potrebbe imbattere anche in cassonetti RAEE stradali che sono predisposti ai rifiuti di piccole dimensioni.

Una raccomandazione importante, a questo punto, va fatta a tutti, i termometri digitali e a raggi infrarossi sono apparecchiature non biodegradabili, quindi, non dobbiamo assolutamente commettere l’errore di gettarli nell’indifferenziato, ma bisogna prestare molta attenzione affinchè vengano smaltiti correttamente. Come vedete, basta seguire poche ma importantissime regole per salvaguardare il nostro ambiente, senza rinunciare ad oggetti utili e necessari come i termometri.

Clicca per leggere la risposta completa

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general