dove usare salsa worcester


Per realizzare la salsa Worcestershire ancora oggi si impiega la ricetta originale e l’invecchiamento per tre anni in botte (la Lea & Perrins è oggi di proprietà della Heinz). Gli ingredienti base con cui è realizzata la salsa Worcester sono cipolle, aglio, acciughe, scalogno olandese ed erbe aromatiche, a cui poi vengono aggiunti aceto di malto, chiodi di garofano, peperoncino rosso, melassa di canna da zucchero e tamarindo. Questa particolare salsa viene impiegata per arricchire piatti a base di carne, di pesce, zuppe, sughi e per la preparazione di alcuni cocktail, tra cui il famosissimo Bloody Mary, a base di succo di pomodoro e vodka. È anche un ingrediente per altre salse, come ad esempio la scottata canadese, la crema di tonno, la maionese alla francese e la salsa rosa. Per esser certi di gustare la salsa Worcester originale bisognerebbe controllare che sia prodotta da Lea & Perrins, dato che in commercio vi sono molti prodotti di imitazione. Dopo l’apertura della piccola bottiglietta trasparente, la salsa può esser conservata in frigorifero.

La salsa Worcester è caratterizzata da un colore marrone intenso e ha una consistenza liquida. Si tratta di una salsa agrodolce, leggermente piccante e fortemente speziata, per questo si abbina bene a quelle pietanze che necessitano di un tocco di sapore pungente e forte. Si abbina particolarmente bene agli hamburger e alla carne di manzo, alle verdure – soprattutto al pomodoro – e alle zuppe di arachidi e di zucca.

La salsa Worcester ha poche calorie e per questo può esser utilizzata in una dieta alimentare sana ed equilibrata, ma anche dimagrante. Ha vari sali minerali, tra cui il potassio, il ferro e il calcio, ma è sconsigliata a coloro che soffrono di ipertensione arteriosa, poiché è ad alto contenuto di sodio.



Clicca per leggere la risposta completa

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general