in che modo cucinare il branzino

[ad_1]

Uno dei modi più semplici per cucinare il branzino è probabilmente quello con la cottura a vapore. Prima di sceglierlo, che sia al supermercato o nella vostra pescheria di fiducia, assicuratevi che le branchie siano umide e rosse, gli occhi lucidi e non infossati e la pelle brillante.

I passaggi per preparare il branzino sono i seguenti:

  1. pulite e tagliate a pezzi 1 costa di sedano, 1 carota e 1 cipolla bianca, aggiungete una manciata di prezzemolo e qualche foglia di alloro e mettete tutto in una pentola capiente, coprendo con abbondante acqua fredda che poi farete bollire;
  2. lavate il branzino sotto l’acqua corrente, privatelo delle viscere, sfilettatelo con un coltello affilato e adagiate i filetti ottenuti all’interno di una vaporiera prima di metterla sopra la pentola con l’acqua bollente;
  3. fate cuocere per circa 10 minuti e, quando il branzino sarà cotto, toglietelo dal fuoco, condite con sale e pepe nero macinato in grani, aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva e servitelo.

Seguendo il procedimento di cottura indicato potete preparare tanti altri tipi di pesce, come l’orata o il merluzzo, per mantenere le loro carni tenere e insaporirle come preferite. In base alla preparazione che andrete a eseguire, dovrete in alcuni casi togliere anche la testa e la coda del pesce. Potete comprare il pesce fresco e pulirlo voi oppure chiedere di pulirlo quando lo comprate.

Se amate le spezie e gli aromi, potete insaporire ulteriormente la vostra ricetta con un pizzico di coriandolo o di cardamomo.

La via più semplice per preparare il condimento è la seguente:

  1. in una ciotola versate un filo d’olio extravergine d’oliva, il succo del limone, sale e un pizzico di pepe;
  2. emulsionate il tutto con una forchetta.

Il vostro condimento è pronto per essere spennellato sul vostro filetto di branzino. Per dare un tocco di sapore in più potete aggiungere delle erbe aromatiche a vostro piacimento. Provate aggiungendo del timo, origano o rosmarino.

Volete sapere quali sono le erbe aromatiche che meglio si abbinano al pesce? Molte di queste potete farle crescere voi stessi sul balcone di casa, come ad esempio il basilico, il rosmarino, il prezzemolo e la salvia, da inserire direttamente nella pancia del pesce o con cui potrete preparare gustosi intingoli per spennellarlo prima della cottura.

L’origano, una delle erbe aromatiche più utilizzate nella cucina mediterranea, regala profumi intensi e unici, soprattutto se avete la fortuna di trovare quello selvatico, per non parlare della menta, ottima per insaporire soprattutto il pesce al forno.

Anche il finocchietto selvatico si sposa bene con i secondi di pesce, soprattutto se utilizzato per preparare una salsa verde con cui condirlo.

Se invece preferite le spezie esotiche, lasciatevi conquistare dallo zenzero, una radice dal sapore piccante e agrumato perfetta per insaporire il pesce al vapore, o il basilicotailandese, famoso per il suo profumo al limone e il suo sapore intenso e persistente, ideale per i pesci al forno e alla brace.

Potete anche servire questo piatto con un gustoso sugo a base di semplice passata di pomodoro, con origano, basilico e un pizzico di sale.

Continuate a leggere per scoprire tante nuove e facili ricette del branzino.

Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general