in che modo fare le polpette

[ad_1]

Le polpette di carne sono un secondo piattosfizioso e anche semplice da preparare. Spesso vengono cucinate per riciclare eventuali avanzi di carne già cotta che abbiamo in cucina, oppure con carne macinata ancora cruda. In questo caso, è possibile utilizzare il tritato di vitello, di manzo, di pollo, di maiale o una combinazione di queste carni.

Il classico impasto prevede anche l’aggiunta di mollica di pane raffermo che viene ammorbidita nel latte o con l’acqua, uova, cipolla ed eventuali spezie, aromi o erbe aromatiche. In questo caso avete un’ampia scelta di come condire l’impasto, a seconda del gusto che volete ottenere: dal basilico, prezzemolo e rosmarino, fino alla paprika, curcuma e curry, per aggiungere una nota piccante ed esotica alle vostre polpette.

Una volta pronte possono essere fritte, cotte lentamente in un sugo al pomodoro oppure al forno, magari accompagnate da un contorno di patate. Potete servirle come secondo per una cena in famiglia o anche come stuzzicante antipasto in un pranzo con gli amici, o ancora per arricchire un buffet in piedi con un piatto gustoso e comodo da mangiare.

Per preparare le polpette di carne per 4 persone avrete bisogno di:

  • 500 g di macinato del tipo di carne che preferite;
  • 100 g di mollica di pane raffermo;
  • 2 uova medie;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • sale;
  • pepe;
  • pangrattato (quest’ultimo potrebbe servirvi nel caso l’impasto dovesse risultare troppo umido);
  • latte.

Se avete pronte le dosi degli ingredienti, continuate a leggere il procedimento per preparare la ricetta delle polpette:

  1. bagnate la mollica di pane con un po’ di latte, affinché possa ammorbidirsi;
  2. eliminate poi l’acqua in eccesso strizzandola tra le mani;
  3. in una ciotola capiente lavorate con le mani la carne con un pizzico di sale, il pepe, le uova (aggiungetene una alla volta), il prezzemolo tritato e la mollica di pane;
  4. se l’impasto dovesse risultare troppo umido aggiungete qualche cucchiaio di pangrattato e lasciatelo riposare per qualche minuto per far insaporire tutti gli ingredienti;
  5. bagnate le mani e prelevate un po’ di composto, così da lavorarlo dandogli la classica forma tondeggiante;
  6. man mano che le polpette saranno pronte disponetele su una teglia rivestita di carta da forno abbastanza grande.

Potrete poi cuocerle come preferite, scegliendo uno dei metodi che vi abbiamo elencato precedentemente.

In ogni caso, queste deliziose polpette saranno apprezzate da grandi e piccini*. A tal fine, se dovete prepararle per un’occasione speciale, vi consigliamo di realizzare più di un condimento, verdure e legumi per gli adulti e patate al forno per i più piccoli*.

Questa è la ricetta di base ma è possibile, ovviamente, modificarla secondo i propri gusti e creare altre ricette facili e buonissime.

Il sapore degli ingredienti semplici di questa preparazione è arricchito dagli aromi e dal sugo delle polpette preparati come accompagnamento. Se avete deciso di scegliere il metodo della cottura delle polpette con il sugo di pomodoro, un ottimo contorno possono essere i peperoni grigliati al forno con un filo d’olio extravergine d’oliva, una ricetta facile che permette di portare in tavola un piatto gustoso.

Ad esempio, nella nostra ricetta di polpette di carne abbiamo utilizzato il lesso da brodo avanzato e macinato, che abbiamo arricchito con il Gorgonzola D.O.P. Gim. Una volta pronte, abbiamo fritto le polpette e poi abbiamo terminato la cottura in una salsa al pomodoro. E adesso vediamo alcuni consigli per cucinare le polpette di carne.

È preferibile aggiungere un uovo alla volta, così che il composto non risulti troppo umido, in linea di massima possiamo consigliare di usare un uovo ogni 300 g di carne. Un altro trucchetto è quello di tenere a portata di mano una ciotola con un uovo leggermente sbattuto, così da poterlo aggiungere gradualmente al composto. Se non siete convinti della salatura, fate così: preparate una piccola polpettina e cuocetela, in questo modo potrete controllare il sapore ed eventualmente correggere il resto del composto.

Questo trucchetto può essere utile anche per controllare la consistenza della polpetta che, altrimenti, potrebbe aprirsi durante la cottura. Se preferite, prima di cuocerle, rotolatele nella farina o nel pangrattato: la panatura donerà all’esterno una consistenza croccante in caso di frittura e se cotte in umido renderà il sugo più denso.

Esistono numerose varianti di polpette che potete preparare nella vostra cucina. Alcune sono a base di carne, alcune sono vegetariane, altre vedono il connubio di verdure o tuberi e carne.

Un esempio? Le polpette salsiccia e patate.

Vi servono:

  • 350 g di patate;
  • pangrattato q.b.;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • olio extravergine d’oliva q.b.;
  • sale q.b.;
  • 1 uovo;
  • 200 g di salsiccia fresca sbriciolata;
  • 30 g di formaggio grattugiato a piacere.

Un consiglio: per insaporire bene le polpette, potete aggiungere anche del pepe nero e abbondare con più parmigiano grattugiato.

Vediamo insieme quali sono i passaggi per realizzare questa facile ricetta:

  1. pelate le patate e lessatele in acqua bollente per 20 minuti. Magari tagliatele a pezzi oppure a fette piuttosto grosse per agevolare il processo di cottura. Scolatele morbide e mettetele in una ciotola a raffreddare;
  2. scaldate in una padella antiaderente a fuoco basso l’aglio privo di buccia e un filo d’olio per poi aggiungere la salsiccia sbriciolata e farla rosolare mescolando di tanto in tanto;
  3. a questo punto riducete le patate in una purea schiacchiandole con una forchetta;
  4. unite l’uovo, sale a piacere, la salsiccia sbriciolata, 2 cucchiai di pangrattato e il formaggio. Quindi impastate fino a ottenere un composto morbido e omogeneo;
  5. create tante polpette quante riuscite a farne per finire il preparato, facendo attenzione che possiate tenerne una nel pugno chiuso;
  6. quindi fatele rotolare tutte in abbondante pangrattato per realizzare la panatura;
  7. friggete su entrambi i lati le polpette di salsiccia e patate in 4 cucchiai d’olio bollente scaldati in padella;
  8. toglietele quando l’intera superficie è dorata e lasciatele scolare per circa 1 minuto su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Potete anche spolverizzarle con prezzemolo tritato e un pizzico di sale prima di gustare le polpette come secondo piatto.

Il segreto per le polpette morbide è usare carne trita molto fine e utilizzare l’uovo come legante, così da avere un impasto compatto e al tempo stesso soffice.

Nel caso delle polpette di verdure gli ingredienti devono essere ben amalgamati fino a dare vita a una crema a cui aggiungere pian piano una quantità di pangrattato, formaggio o farina in grado di rendere il composto lavorabile con le mani.

Altri trucchi per ottenere un risultato perfetto sono:

  • aggiungere uno spicchio d’aglio tritato, olive nere a pezzettini, menta, un pizzico di zenzero oppure dell’origano per rendere il composto più saporito. In alternativa, potete unire all’impasto della scorza di limone o di arancia grattugiata per dargli un retrogusto agrumato e profumato. Il succo di limone, invece, servirà per evitare che le verdure si anneriscano a contatto con l’aria;
  • lavorate a lungo il composto con le mani in modo che le polpette siano belle compatte e non rischino di sfaldarsi durante la cottura, soprattutto se decidete di farle fritte. Le dimensioni sono molto variabili: si va dai semplici bocconcini alle polpette grandi quanto un arancino. In genere è bene evitare la cottura in padella per le polpette più grandi perché è possibile che il cuore rimanga leggermente crudo.

*sopra i 3 anni

Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general