in che modo sinonimo

[ad_1]

modo /’mɔdo/ [lat. mŏdus “misura”, e quindi anche “norma, regola”]. – ■ s. m. 1. [forma particolare di essere, di presentarsi, di operare e sim.: m. di camminare] ≈ maniera, modalità. ● Espressioni: modo di fare ≈ atteggiamento, comportamento, condotta, contegno, modus operandi; modo di vedere ≈ avviso, concezione, opinione, parere, pensiero, punto di vista, Ⓣ (filos.) Weltanschauung. 2. [maniera personale di comportarsi, di vedere le cose, ecc.: lasciami fare a m. mio; fate pure a m. vostro] ≈ gusto, piacimento. 3. a. [forma tradizionale di vivere e di comportarsi: vestire al (o secondo il) m. dei montanari] ≈ abitudine, costume, foggia, (lett.) guisa, maniera, sistema, stile, usanza. ▲ Locuz. prep.: a ogni modo, in tutti i modi 1. [in principio di frase, con valore di cong. testuale: a ogni m., sarà bene cautelarsi] ≈ a ogni buon conto, comunque (sia), in ogni caso, tuttavia. 2. [in fine di frase, con valore avv.] ≈ a ogni prezzo, a qualunque costo, a tutti i costi, con ogni mezzo. ↑ costi quel che costi, per forza. ↔ in nessun modo; in nessun modo ≈ a nessun patto, con nessun mezzo, per nessuna ragione, per nessun motivo. ↔ a ogni modo, in tutti i modi; in qualche modo, in un certo qual modo 1. [maniera generica per avviare i discorsi o per sforzarsi di precisare qualcosa che rimane indefinito: quel che dici è in qualche m. falso] ≈ da un certo punto di vista, in un certo senso, per certi aspetti. 2. [cercando di arrangiarsi come possibile: in qualche m. ce la faremo] ≈ in una maniera o nell’altra. ▼ Perifr. prep.: al modo di ≈ alla maniera di, a somiglianza di. b. [spec. al plur., maniera di trattare i propri simili: m. garbati, bruschi] ≈ comportamento, contegno, maniere, tratto. ▲ Locuz. prep.: in malo modo ≈ malamente, sgarbatamente. ↔ affabilmente, cordialmente, gentilmente; senza modo [con mancanza del senso del limite: quel bambino mangia senza modo] ≈ eccessivamente, esageratamente, smisuratamente, smodatamente, straordinariamente. ↔ limitatamente, misuratamente. 4. a. [procedimento con cui si cerca di raggiungere un fine: scegliere un m. conveniente] ≈ maniera, metodo, mezzo, modalità, procedimento, procedura, sistema, strada, via. b. [occasione per realizzare qualcosa: non ho ancora avuto m. di parlargli] ≈ occasione, opportunità, possibilità. 5. (estens.) [parola o frase tipica di una persona o di un idioma, anche nell’espressione m. di dire: m. (di dire) familiare, volgare] ≈ espressione, forma, tratto, uso. ▲ Locuz. prep.: per modo di dire [frase con cui si vuole attenuare l’effetto delle proprie parole, affermando che non vanno intese sul serio] ≈ così per dire, tanto per dire. 6. [ambito conveniente e opportuno entro cui mantenersi: passare, superare i m.] ≈ confine, limite, misura. ▲ Locuz. prep.: a modo [o, con grafia unita, ammodo, con valore agg. o avv.: una ragazza a m.; fare le cose a m.] ≈ bene, come si deve, per bene; oltre modo [o, con grafia unita, oltremodo, in misura notevole, in maniera esagerata: la tua visita mi ha fatto oltre m. piacere] ≈ esageratamente, estremamente. ■ in modo da (o in modo che o di modo che) locuz. cong. [per introdurre prop. consecutive esplicite e implicite] ≈ cosicché, così da, (non com.) dimodoché, in maniera tale che, sicché.


Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general