perché mcgranitt

[ad_1]

Ho notato che spesso, nelle traduzioni vengono cambiati anche i nomi propri… alcuni li capisco… altri no.
Ad esempio in “Harry Potter”
Albus Percival Wulfric Brian Silente ovvero Albus Silente, nel libro originale si chiama Albus Percival Wulfric Brian Dumbledore…ovviamente in italiano Silente pi d’effetto, pi facile da dire ecc.. ecc..
ma la Professoressa Minerva McGranitt? In inglese Minerva McGonagall… ecco, questo cambiamento non lo comprendo :2kfrio.gif:
C’ un motivo?
Avete altri esempi?

:hanggds74.gif:

forzatoro
La mia libreria su aNobii

ptu3SNM
“Perch nessuno possa dimenticare di quanto sarebbe bello se, per ogni mare che ci aspetta, ci fosse un fiume, per noi.
E qualcuno – un padre, un amore, qualcuno- capace di prenderci per mano e di trovare quel fiume – immaginarlo, inventarlo – e sulla sua corrente posarci, con la leggerezza di una sola parola, addio.Questo, davvero sarebbe meraviglioso. Sarebbe dolce, la vita, qualunque vita. E le cose non farebbero male, ma si avvicinerebbero portate dalla corrente, si potrebbe prima sfiorarle e poi toccarle e solo alla fine farsi toccare. Farsi ferire, anche. Morirne. Non importa. Ma tutto sarebbe, finalmente, umano. Basterebbe la fantasia di qualcuno – un padre, un amore, qualcuno. Lui saprebbe inventarla una strada, qui, in mezzo a questo silenzio, in questa terra che non vuole parlare. Strada clemente, e bella. Una strada da qui al mare.”

 
Penso che la Salani abbia da qualche parte dichiarato e motivato le scelte di traduzione. Spesso i giochi di parole o il bagaglio culturale a cui fanno riferimento i nomi sono inafferrabili per chi ha una lingua ed una cultura differenti…

Gonagall ad esempio deriva da un antico nome celtico, Conegal, che significa “il pi coraggioso”. McGranitt invece rimanda ovviamente al granito, per sottolineare la “durezza” del personaggio. Collegamento per noi assolutamente immediato. Se non sbaglio nella prefazione dal quarto libro in avanti lo spiegano…

Tra l’altro, sono assolutamente d’accordo con mamma Rowling quando dice che la traduzione di Silente pessima!! Dumbledore l’antico nome di bumblebee, il bombo, che risaputo sia perennemente in movimento ed anche particolarmente rumoroso. Silente lo sappiamo sempre indaffarato e mai zitto, questo nome travia l’immaginario dei poveri bimbi italiani :didi.gif:

png
 
CITAZIONE (Ponga @ 27/7/2011, 15:01) 
Penso che la Salani abbia da qualche parte dichiarato e motivato le scelte di traduzione. Spesso i giochi di parole o il bagaglio culturale a cui fanno riferimento i nomi sono inafferrabili per chi ha una lingua ed una cultura differenti…

Gonagall ad esempio deriva da un antico nome celtico, Conegal, che significa “il pi coraggioso”. McGranitt invece rimanda ovviamente al granito, per sottolineare la “durezza” del personaggio. Collegamento per noi assolutamente immediato. Se non sbaglio nella prefazione dal quarto libro in avanti lo spiegano…

Tra l’altro, sono assolutamente d’accordo con mamma Rowling quando dice che la traduzione di Silente pessima!! Dumbledore l’antico nome di bumblebee, il bombo, che risaputo sia perennemente in movimento ed anche particolarmente rumoroso. Silente lo sappiamo sempre indaffarato e mai zitto, questo nome travia l’immaginario dei poveri bimbi italiani :didi.gif:


In effetti quello che ho pensato per la McGranitt , e se l’ho letto l’ho scordato :rotfl_drop.gif:
d subito l’idea di una tosta :didi.gif: vero vero… per uff… :wallbfafffsh.gif:
Invece a me Silente da l’idea non di uno che sta zitto, ma di una persona cha non parla a caso… ma solo con cognizione di causa… mi da l’idea di una persona molto colta e saggia
:tfofc.gif:

forzatoro
La mia libreria su aNobii

ptu3SNM
“Perch nessuno possa dimenticare di quanto sarebbe bello se, per ogni mare che ci aspetta, ci fosse un fiume, per noi.
E qualcuno – un padre, un amore, qualcuno- capace di prenderci per mano e di trovare quel fiume – immaginarlo, inventarlo – e sulla sua corrente posarci, con la leggerezza di una sola parola, addio.Questo, davvero sarebbe meraviglioso. Sarebbe dolce, la vita, qualunque vita. E le cose non farebbero male, ma si avvicinerebbero portate dalla corrente, si potrebbe prima sfiorarle e poi toccarle e solo alla fine farsi toccare. Farsi ferire, anche. Morirne. Non importa. Ma tutto sarebbe, finalmente, umano. Basterebbe la fantasia di qualcuno – un padre, un amore, qualcuno. Lui saprebbe inventarla una strada, qui, in mezzo a questo silenzio, in questa terra che non vuole parlare. Strada clemente, e bella. Una strada da qui al mare.”

 
CITAZIONE (AISHA* @ 27/7/2011, 15:13) 
Invece a me Silente da l’idea non di uno che sta zitto, ma di una persona cha non parla a caso… ma solo con cognizione di causa… mi da l’idea di una persona molto colta e saggia[/color] :tfofc.gif:

Si, per mi da anche l’impressione di una persona quasi impalpabile.

Invece nella versione inglese una personaggio “ingombrante”, che quando c’ non passa inosservato, vero, concreto.

png
 
lol! io pensavo che fosse azzeccato, pensavo che l’assonanza da ricercare fosse quella con “dumb”, “muto”… non sapevo questa cosa del bombo!!
si impara sempre qualcosa di nuovo qui :D
 
Una traduzione che mi ha sempre dato ai nervi quella della professoressa di Erbologia: in inglese Professor Pomona Sprout.

Sprout: germogliare / far crescere

Mai nome fu pi azzeccato per quest’insegnante che praticamente vive nelle serre.

In italiano invece Sprite, che pronunciandolo all’inglese /sprait/ fa assonanza con il nome originale, mentre l’associazione cognome-professione si annulla in toto.

png
 
CITAZIONE (niji @ 27/7/2011, 16:18) 
si impara sempre qualcosa di nuovo qui :D

altro che la Treccani, cara :1201367183ic1.gif:

CITAZIONE (Ponga @ 27/7/2011, 16:28) 
Una traduzione che mi ha sempre dato ai nervi quella della professoressa di Erbologia: in inglese Professor Pomona Sprout.

Sprout: germogliare / far crescere

Mai nome fu pi azzeccato per quest’insegnante che praticamente vive nelle serre.

In italiano invece Sprite, che pronunciandolo all’inglese /sprait/ fa assonanza con il nome originale, mentre l’associazione cognome-professione si annulla in toto.

a me fa assonanza con questo:

Sprite2

:1201367183ic1.gif:

forzatoro
La mia libreria su aNobii

ptu3SNM
“Perch nessuno possa dimenticare di quanto sarebbe bello se, per ogni mare che ci aspetta, ci fosse un fiume, per noi.
E qualcuno – un padre, un amore, qualcuno- capace di prenderci per mano e di trovare quel fiume – immaginarlo, inventarlo – e sulla sua corrente posarci, con la leggerezza di una sola parola, addio.Questo, davvero sarebbe meraviglioso. Sarebbe dolce, la vita, qualunque vita. E le cose non farebbero male, ma si avvicinerebbero portate dalla corrente, si potrebbe prima sfiorarle e poi toccarle e solo alla fine farsi toccare. Farsi ferire, anche. Morirne. Non importa. Ma tutto sarebbe, finalmente, umano. Basterebbe la fantasia di qualcuno – un padre, un amore, qualcuno. Lui saprebbe inventarla una strada, qui, in mezzo a questo silenzio, in questa terra che non vuole parlare. Strada clemente, e bella. Una strada da qui al mare.”

 
ergi bene, cara :1201367183ic1.gif:

forzatoro
La mia libreria su aNobii

ptu3SNM
“Perch nessuno possa dimenticare di quanto sarebbe bello se, per ogni mare che ci aspetta, ci fosse un fiume, per noi.
E qualcuno – un padre, un amore, qualcuno- capace di prenderci per mano e di trovare quel fiume – immaginarlo, inventarlo – e sulla sua corrente posarci, con la leggerezza di una sola parola, addio.Questo, davvero sarebbe meraviglioso. Sarebbe dolce, la vita, qualunque vita. E le cose non farebbero male, ma si avvicinerebbero portate dalla corrente, si potrebbe prima sfiorarle e poi toccarle e solo alla fine farsi toccare. Farsi ferire, anche. Morirne. Non importa. Ma tutto sarebbe, finalmente, umano. Basterebbe la fantasia di qualcuno – un padre, un amore, qualcuno. Lui saprebbe inventarla una strada, qui, in mezzo a questo silenzio, in questa terra che non vuole parlare. Strada clemente, e bella. Una strada da qui al mare.”

 
CITAZIONE (Indigowitch @ 28/7/2011, 10:48) 

Per come la vedo io, in molti casi sarebbe meglio lasciare tutto com’ e magari fare una sorta di glossarietto alla fine per spiegare le origini dei nomi.

anche secondo me :didi.gif:
mi pare che anche ne Il Signore degli Anelli ci siano traduzioni di nomi propri… ora indago :2kfrio.gif:

forzatoro
La mia libreria su aNobii

ptu3SNM
“Perch nessuno possa dimenticare di quanto sarebbe bello se, per ogni mare che ci aspetta, ci fosse un fiume, per noi.
E qualcuno – un padre, un amore, qualcuno- capace di prenderci per mano e di trovare quel fiume – immaginarlo, inventarlo – e sulla sua corrente posarci, con la leggerezza di una sola parola, addio.Questo, davvero sarebbe meraviglioso. Sarebbe dolce, la vita, qualunque vita. E le cose non farebbero male, ma si avvicinerebbero portate dalla corrente, si potrebbe prima sfiorarle e poi toccarle e solo alla fine farsi toccare. Farsi ferire, anche. Morirne. Non importa. Ma tutto sarebbe, finalmente, umano. Basterebbe la fantasia di qualcuno – un padre, un amore, qualcuno. Lui saprebbe inventarla una strada, qui, in mezzo a questo silenzio, in questa terra che non vuole parlare. Strada clemente, e bella. Una strada da qui al mare.”

 

no dai O.o nel Signore degli Anelli no… O.o

 
CITAZIONE (niji @ 28/7/2011, 12:10) 

no dai O.o nel Signore degli Anelli no… O.o

non so :2kfrio.gif: beh, intanto Hobbiton stato cambiato in Hobbiville :2kfrio.gif:
ma forse solo i nomi dei luoghi sono stati tradotti :2kfrio.gif:

forzatoro
La mia libreria su aNobii

ptu3SNM
“Perch nessuno possa dimenticare di quanto sarebbe bello se, per ogni mare che ci aspetta, ci fosse un fiume, per noi.
E qualcuno – un padre, un amore, qualcuno- capace di prenderci per mano e di trovare quel fiume – immaginarlo, inventarlo – e sulla sua corrente posarci, con la leggerezza di una sola parola, addio.Questo, davvero sarebbe meraviglioso. Sarebbe dolce, la vita, qualunque vita. E le cose non farebbero male, ma si avvicinerebbero portate dalla corrente, si potrebbe prima sfiorarle e poi toccarle e solo alla fine farsi toccare. Farsi ferire, anche. Morirne. Non importa. Ma tutto sarebbe, finalmente, umano. Basterebbe la fantasia di qualcuno – un padre, un amore, qualcuno. Lui saprebbe inventarla una strada, qui, in mezzo a questo silenzio, in questa terra che non vuole parlare. Strada clemente, e bella. Una strada da qui al mare.”

 

Raffaellina

in effetti i cambi sono tanti e alcune traduzioni spesso lasciano molto a desiderare. Basti pensare ai titoli dei film, ma snche dei libri, a volte totalmente differenti.

Alcune volte viene fatto proprio per assonanza, in italiano suona meglio o in inglese meghlio abbia un altro suono.

so che in alcuni casi stato l’autore a chiedere il cambio del nome, mi sembra, ma non vorrei sbagliare, che un nome in un libro di Faletti suonasse come una parolaccia in inglese (o viceversa? :blink: ) insomma stato cambiato per forza.

Invece noto che nei libri di scrittori svedesi/norvegesi i nomi non vengono cambiati (magari i titoli s..ma i nomi sono impronunciabili….
scritti con lettere strane… :woot:
ecco, secondo me, l bisognerebbe cambiarli!

 
Top

 

Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general