perché schiacciare aglio


Affinché l’aglio si mantenga al meglio, deve essere conservato in luoghi asciutti e freschi. Il primo passo per la sua preparazione, al fine di schiacciarlo, è quello di separare gli spicchi facendo pressione sulla pellicola che ricopre il bulbo. Dopo aver fatto ciò, dovete sbucciare ogni singolo spicchio, rimuovendo delicatamente la parte esteriore con un coltello. Partite sempre dalla radice che sta alla base dello spicchio, fino a toglierla del tutto. Rimuovete la radice ed eventuali parti dello spicchio danneggiate o eccessivamente scure. Se non volete che l’odore caratteristico e pungente dell’aglio rimanga sulle vostre mani, potete eseguire queste operazioni utilizzando dei guanti in lattice usa e getta. In ogni caso ricordiamo che l’aglio oltre ad impreziosire molti dei nostri piatti, dà loro un sapore più deciso e le ricette non risulterebbero così speziate e golose se non ci fosse la sua aggiunta. È importante però rosolarlo lievemente, se si brucia mentre si soffrigge, dà un gusto amaro al piatto che state preparando.

Clicca per leggere la risposta completa

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general