qual è il lavoro più pagato in italia

[ad_1]

I lavori più remunerati in Italia: dal medico al web developer, in questa classifica troviamo professioni tradizionali e nuove figure

 

Specie quando si è giovani non si hanno le idee troppo chiare sul proprio futuro; eppure l”avvenire bussa la porta, e si deve scegliere il percorso da intraprendere: uno dei fattori è sicuramente il livello di retribuzione che ti aspetta una volta finiti gli studi. In questo articolo, avevamo stilato la classifica dei lavori più pagati del mondo, basandoci su diverse fonti (società di monitoraggio privato come Job Pricing e PagePersonnel, o organismi statali come lo UK Government’s Office for National Statistics.

Basandoci su queste fonti, e su alcuni articoli di siti specializzati nel mercato del lavoro come Indeed e Jobbydoo, quest’anno abbiamo stilato la nostra classifica dei lavori più pagati in Italia. Nello stilare la classifica, abbiamo tenuto conto dello stipendio medio delle figure professionali, e come per ogni cosa ci sono numerose variabili che potrebbero cambiarne il livello.

Per ogni lavoro, comunque, non mancheremo di riportare assieme allo stipendio medio lo stipendio senior e lo stipendio massimo che si può conseguire. Per esempio è ovvio che un Web Marketing Manager, che è di per sè una figura professionale già formata, guadagna più di un Junior Software Engineer; ma quest’ultimo, dopo vent’anni di professione, può arrivare a guadagnare tranquillamente di più.

Nella nostra top 10 abbiamo escluso profili come quelli di sportivi professionisti, parlamentari, attori, cantanti e dirigenti d’azienda. Gli stipendi riportati sono lordi e annuali.

 

1) Notaio –> 265.000 euro 

 

Al primo posto, distaccato di diverse migliaia di euro dal resto della classifica, troviamo la professione tutta italiana del notaioIl notaio è un laureato in giurisprudenza che, dopo 18 mesi di praticantato in uno studio notarile è riuscito, a passare il rigoroso e selettivo concorso pubblico indetto dal Ministero della Giustizia; e che successivamente ha aperto un suo studio, dove si occupa di valutare e certificare la validità di contratti e atti pubblici. Circa 1 aspirante notaio su 15 riesce a passare questo concorso.

Diffuso è il luogo comune per cui “i notai son tutti figli di notai”; pur senza poter smentire del tutto quest’affermazione, che fa riferimento alle possibili conoscenze che bisogna avere per svolgere questa professione, va a onor del vero riportato che l’82,5% degli attuali notai non è figlio di notai.

 

2) Medico –>75.000 euro, 113mila con specializzazione

 

Al secondo posto troviamo il medico. Com’è ben noto, questo lavoro è ben remunerato, e dopo il notaio è sicuramente il più pagato fra quelli nel pubblico impiego. Naturalmente, per dedicare la propria vita a un lavoro come quello del medico il denaro non può essere la motivazione principale della scelta: qui su Tutored abbiamo già parlato di quali sono, secondo noi, le ragioni principali per scegliere Medicina. È risaputo che il medico ha sulle sue spalle le responsabilità più grandi: quelle legate alla vita e alla salute delle persone. La formazione di un medico non si esaurisce mai, neanche dopo 6 anni di medicina e quasi altrettanti di specializzazione.

Tuttavia, l’innovazione nel campo della ricerca biomedica è forse meno “improvvisa” di quella di altri settori: se un web marketing manager deve stare attento praticamente ogni mese alle novità nel proprio settore (ai cambiamenti dei trend di mercato, alle nuove mode, e, fra queste, a quelle con più potenziale di ROI…), e rischia più facilmente di perdere il suo posto, i cambiamenti nella ricerca biomedica hanno tempi diversi, e permettono a ogni medico di aggiornarsi con più calma.

 

3) Pilota d’aereo di linea–>74.400 euro, dai 46.800 ai 218.000

 

Un lavoro sorprendentemente remunerativo è quello del pilota d’aereo di linea, che arriva a guadagnare in media 74.800 euro all’anno, per uno stipendio netto di circa 3.400 euro al mese; è anche un lavoro che, con l’avanzare della carriera, e la prestigiosità dei voli diretti, garantisce la possibilità di un forte crescita dello stipendio: un pilota esperto, con 10-15 anni di carriera, si attesta sui 118mila euro all’anno, mentre i piloti delle linee più prestigiose possono arrivare, a fine carriera, persino sulla soglia dei 220mila. Come il medico, anche questo che è un lavoro altamente qualificato, che comporta enormi responsabilità e che richiede requisiti fisico-psicologici non indifferenti.

Se sei interessato a capire come diventare pilota d’aereo, qui trovi tutte le informazioni del caso.

 

4) Titolare di farmacia –> 60.000-120.000 euro

 

Un’altra professione molto ben pagata è quella del titolare di farmacia. Se lo stipendio medio di un farmacista dipendente si attesta sui 26.500 euro all’anno (1450 netti al mese), e può crescere col tempo fino a oltre 50mila euro, i titolari di farmacia godono di uno stipendio ben più alto, che arriva a toccare i 120mila euro annuali per i titolari di farmacie in centro a Roma o Milano. Lo stipendio cresce e decresce a seconda della grandezza della farmacia e del luogo in cui è situa: certo è che, in quanto a guadagni, un titolare di farmacia non se la passa certo male.

 

5) Web Marketing Manager –> media 57.000 euro, dai 32.000 ai 115.000

 

Prima fra le professioni più strettamente “digital“, troviamo la figura del Web Marketing Manager, ad oggi sempre più richiesta. Prima di aver ottenuto questo titolo, questa figura professionale si è senz’altro fatta una buona dose di gavetta all’interno di vari team marketing, oltre ad avere una formazione solida alle spalle. Tuttavia, il fatto di lavorare nel digitale, un mondo che richiede competenze nuove, specifiche e in costante aggiornamento, fa sì che questo job title possa essere raggiunto anche prima dei 35 anni. Il Web Marketing Manager coordina e gestisce un team al fine di sviluppare un buon piano di marketing e comunicazione online per l’azienda: supervisiona gran parte delle azioni che portano dall’acquisizione di nuovi clienti alla vendita. Oltre che di ampie competenze digitali, il Web Marketing Manager, in quanto coordinatore di vari team interni, deve possedere una buon pacchetto di soft skills, che dovrà usare per coordinare in modo omogeneo e coerente tutte le campagne che gestisce, e tutti i team con cui si interfaccia.

Per queste ragioni, il Web Marketing Manager è ben remunerato, e arriva a guadagnare cieca 57.000 euro all’anno, per uno stipendio netto mensile che si attesta sui 2.720 euro, e che con i bonus arriva a sfiorare i 3000 euro al mese. 

Se volete approfondire il mondo del Digital Marketing, come entrare a farne parte e quali competenze acquisire, in questo breve webinar, di cui potete facilmente reperire la registrazione, Nicolò Bardi vi spiega come fare. In alternativa, date una letta a quest’articolo.

 

6) Consulente finanziario –> 55.000 euro, dai 38.000 ai 130.000

 

Il consulente finanziario è un esperto di mercati finanziari, e offre consulenza ai propri clienti sulle migliori alternative di investimento, spiegando al cliente vantaggi, costi e rischi di ogni alternativa proposta dai diversi istituti di credito, banche d’affari o società di intermediazione immobiliare. Un Senior, ossia un consulente con oltre 5 anni di esperienza, arriva a guadagnare mediamente sugli 82.000 euro all’anno, ossia circa 4500 euro netti al mese.

Il consulente finanziario è comunque solo una delle tante figure che popolano il mondo della finanza: scopri su Tutored tutti gli sbocchi lavorativi di una laurea in Finanza, e le numerose offerte di stage e lavoro pubblicate dalle nostre aziende partner.

 

7) Software Engineer –> 38.700, dai 24.000 ai 98.000 euro

 

Il Software Engineer, ossia colui che si occupa della produzione, lo sviluppo e l’implementazioni di sistemi software, è ad oggi una delle figure professionali più richieste in assoluto. Nessuna azienda può ormai prescindere da un consolidato universo web, comprensivo di app, siti, canali multimediali… il Software Engineer, che è spesso un laureato in Informatica (ma non solo) è colui che li fornisce, ed è per questo ben remunerato. Se lo stipendio medio annuale gravita attorno ai 38mila e 700 euro, una figura senior guadagna mediamente 70 mila euro all’anno, e può arrivare fino a quasi 100.000 euro di stipendio.

Per approfondire, leggi anche Lavorare nel settore IT (Information Technology).

 

8) Ingegnere  –> 38.000 euro, dai 17.000 ai 125.000

 

All’ottavo posto troviamo un generico “Ingegnere”; naturalmente anche in questo settore c’è un’ampia variabilità negli stipendi, a seconda del settore di specializzazione (Ingegneria Informatica, Ingegneria Civile, Ingegneria Meccanica…) e degli anni di esperienza; tuttavia, è risaputo che qualsivoglia ingegnere è molto ricercato nel mercato del lavoro, e infatti la retribuzione media di un ingegnere è di circa 40mila euro lordi all’anno (1.950 € netti al mese), che per una figura senior diventano 81mila, senza tener conto dei bonus che spesso sono concessi nello stipendio di queste figure (per una media di 3.400 € all’anno).

Scopri su Tutored tutte le opportunità di stage e lavoro per laureati in Ingegneria.

 

9) Commercialista –> 36.000 euro, dai 27.000 agli 85.000 

 

Quello del commercialista è forse lo sbocco più classico della laurea in Economia (che pure, come si può vedere da questo articolo, ne offre di molti e variegati). 

Il Dottore Commercialista è un professionista laureato in discipline economiche, aziendali, fiscali o finanziarie, iscritto in un apposito ordine professionale, con competenze in materia di ragioneria, contabilità, fisco, diritto commerciale, diritto tributario e diritto del lavoro. Il Commercialista svolge un’attività di servizio e consulenza a imprese o privati per quanto concerne adempimenti fiscali (ad esempio la compilazione della dichiarazione dei redditi), contabili (ad esempio la tenuta della contabilità e la redazione dei bilanci), diritto societario (ad esempio la costituzione di una società o la definizione dello statuto), diritto fallimentare e del lavoro.

La retribuzione media si attesta sui 36.000 euro, pur se essendo un lavoro autonomo, molto dipende da fattori come l’esperienza, il prestigio del proprio studio, il giro di clienti…

Mediamente, una figura senior guadagna sui 64.500 euro all’anno. 

 

10) Avvocato –> 35.800 euro, dai 26.000 ai 150.000

 

Sempre nell’ambito delle professioni tradizionali, non perde il suo prestigio la figura dell’avvocato: la sua retribuzione media si aggira attorno ai 36.000 euro lordi, ma la media è assai inflazionata dallo stipendio, molto basso, che prendono durante il praticantato i laureati in giurisprudenza che scelgono questa carriera. Molto dipende, inoltre, dalla specializzazione: un avvocato in Studi Internazionali guadagna in media 51.800 euro all’anno, mentre un avvocato civile 38.300. Abbiamo dedicato un articolo alle varie possibilità che offre una carriera da avvocato. Un avvocato esperto, con una carriera avviata da oltre 10 anni, si attesta sui 70.000 euro all’anno.

  

11) Programmatore Java –> 31.800, da 21.200 a 76mila

 

Un “bonus 11esima posizione” se lo merita il Programmatore Java, che è una figura che in futuro è destinata a crescere in richiesta e retribuzione. Il programmatore Java è una figura molto ricercata in ambito ICT (Information and Communications Technology). Il programmatore ha un’alta conoscenza del linguaggio Java (ma non solo), il più diffuso per sviluppare siti web, videogiochi e applicazioni mobile. Questo gli garantisce anche una buona occupabilità nel medio-lungo termine: sebbene ci siano molti nuovi linguaggi di programmazione, Java è ancora il più conosciuto e utilizzato dalle azinende e dagli enti pubblici, e la sua conoscenza è un requisito oggetto di grande domanda nel mercato del lavoro odierno.

Il Programmatore Java ha spesso una formazione in Ingegneria Informatica. Una figura senior arriva a circa 50.000 euro lordi l’anno, ma i migliori possono arrivare fino a 76mila; e la richiesta, così come la remunerazione, di questa figura, sono destinati a crescere di molto nei prossimi anni.

Abbiamo dedicato un articolo specifico alla figura dello Java Devloper, ai vantaggi che comporta questo lavoro e ai mezzi per formarsi. A tal proposito, ci sono vari corsi online per approcciarsi alla programmazione Java, sia gratuiti che a pagamento, fra cui questo, per esempio, di Code academy. Se uno preferisce le videolezioni, invece, Udemy offre diversi corsi.

 

 

Come si può vedere, nella classifica rientrano sia figure professionali tradizionali, che figure nuove, emerse in questi ultimi anni e che stando lentamente costruendo i cosiddetti “lavori del futuro”, particolarmente legate alla digitalizzazione e all’innovazione tecnologica.

 

 

 

 

 



Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general