quale aloe scegliere per reflusso

[ad_1]

L’Aloe Vera è un rimedio dalle mille virtù, non per niente nell’antico Egitto la consideravano la pianta dell’immortalità e veniva apposta davanti alle abitazioni come simbolo di protezione.

Il suo gel fogliare è la parte più preziosa e benefica della pianta. Gli acidi grassi antinfiammatori che sono racchiusi nelle foglie sono utili per promuovere una corretta digestione e per equilibrare il grado di acidità nello stomaco grazie alla sua azione alcalinizzante.

E’ infatti ricca di mucillagini che formano uno strato protettivo sulle mucose gastriche, le disinfiamma e lenisce eventuali lesioni delle pareti.

L’Aloe Vera è indicata in caso di ulcera, di reflusso gastroesofageo, di acidità di stomaco con bruciori, di pesantezza e gonfiore, di sonnolenza post-prandiale, poiché promuove l’attività di particolari enzimi come l’amilasi per ridurre carboidrati amidi e zuccheri e la lipasi per la digestione dei grassi.

Una sana e corretta digestione può avvenire anche se il fegato lavora bene ed è detossinato. L’Aloe Vera agisce anche come epato-protettore, disintossicante e drenante.

L’Aloe riverbera i suoi benefici effetti anche sull’intestino, facilitandone il transito. Disinfiamma il colon, rinfresca le pareti, ammorbidisce le feci, disinfetta la flora intestinale, promuove le colonie di probiotici grazie alle sue proprietà prebiotiche e rafforza il sistema immunitario.

Questi processi aumentano l’assorbimento dei nutrienti, aiutano la digestione.

Curiosità: in caso di colite spastica l’Aloe Vera in sinergia con il Mirtillo nero è un ottimo rimedio per controllare gli spasmi e regolarizzare la peristalsi.

 

Leggi anche Integratore di aloe vera, proprietà e uso >>

 

Aloe Vera e pelle

L’organo visibile ad occhio nudo sul quale si riverberano gli effetti salutari dell’aloe su fegato, stomaco e intestino è la pelle.

Bere aloe periodicamente idrata, nutre e rigenera la pelle del corpo, rendendola pulita ed elastica.

E’ grazie alla componente vitaminica antiossidante A, E, C che l’aloe contrasta i radicali liberi e l’inaridimento e promuove la rinascita dei tessuti.

 

Avvertenze

E’ sempre consigliato utilizzare integratori di Aloe di prima qualità, con estratto da gel fogliare.

Sono più efficaci e sono del tutto epurati dall’aloina, sostanza antrachinonica irritante per l’intestino.

Leggi anche Le controindicazioni dell’aloe vera >>

 

Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Reset Password