quale contrasto tra la condizione del poeta e quella del fratello

[ad_1]

Ciao ragà domani ho il compito su Ugo Foscolo, così ho deciso di farmi alcune domande relative a “I Sonetti” più importanti: “Alla sera”; “A Zacinto”; “In morte del fratello Giovanni”.Potete controllare le mie risposte?
Le domande sono:
1)Quale contrasto fra la condizione del poeta e quella del fratello apre il sonetto?
2)Quali diverse dimensioni temporali caratterizzano le due figure?
3)Illustra la funzione della madre e mostra la sua diversità rispetto al poeta.
4)Che relazione può istituire fra lo stato d’animo del poeta ed il gesto di tendere le “palme”?
5)Quali dimensioni temporali si contrappongono nella prima terzina?
6)Qual è funzione della madre nella strofa finale?

Le risposte sono:
1)Il contrasto fra condizione del poeta e del fratello che apre il sonetto è <>.
2)Le dimensioni temporali che caratterizzano le due figure sono passato e presente/futuro.
3)La nadre viene identificata con la <> ed ha la funzione di mediazione: piangendo il figlio morto, gli parla del sopravvissuto quasi identificandoli.
4)Il poeta piange il fratello ed anke la sua famiglia ed attraverso il gesto di “palme traendo” sembra che egli voglia abbracciare i suoi cari e rivolgersi a loro in atto di affetto e desolata implorazione.
5)Le due dimensioni temporali che si contrappongono sono passato e presente.
6)La madre mesta nell’ultima strofa ha la funzione di riunire il nucleo familiare adl <>. Questa è l’unica speranza per il poeta di essere seppellito accanto al fratello e di essere ugualmente compianto dalla madre.



Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general