quale medico cura la blefarite

[ad_1]

Terapia

La cura (terapia) per la blefarite, di solito, porta alla guarigione (risoluzione).

Solo in caso di blefarite cronica, con episodi ripetuti, intervallati da periodi senza disturbi (sintomi) si può dire che non esista una vera e propria cura definitiva. In questi casi, i tempi di guarigione possono essere più lunghi.

Nei casi più gravi e quando la blefarite è di origine batterica, può essere necessario l’uso di antibiotici per bocca o di colliri antibiotici e antinfiammatori da applicare direttamente nell’occhio irritato o sulla palpebra.

Inoltre, eseguire giornalmente un’attenta pulizia delle palpebre può sicuramente aiutare a controllarne i disturbi.

Può essere utile:

  • applicare impacchi di acqua calda sulla palpebra, in modo da rendere più liquida la secrezione oleosa prodotta dalle ghiandole intorno agli occhi
  • massaggiare delicatamente e con mani ben pulite le palpebre, per favorire la fuoriuscita del secreto dalle ghiandole
  • pulire accuratamente le palpebre, per rimuovere l’eccesso di secrezione, eventuali crosticine, batteri, polvere o altro tipo di sporcizia. Per questa operazione si consiglia di usare un panno pulito e diverso per ogni occhio così da evitare una eventuale diffusione dell’infezione

Durante l’intera terapia, in particolare quando le palpebre sono infiammate, è sconsigliato l’uso di lenti a contatto e l’utilizzo di cosmetici nella zona occhi.

Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Reset Password