quale medico fa l'ecodoppler

[ad_1]

L’ecocolordoppler è un esame medico di tipo diagnostico e non invasivo che viene generalmente richiesto dal cardiologo o dall’angiologo per verificare lo stato di alcuni organi del corpo umano.

Questa speciale ecografia permette di verificare il flusso di sangue che scorre all’interno dei vasi, quindi arterie e vene, sia all’interno degli organi, come il cuore.

L’esame si esegue con una sonda esterna che, attraverso la cute, visualizza informazioni sia morfologiche (struttura dei vasi, pareti e decorso) sia funzionali (flusso, velocità, viscosità e direzione).

Proprio come un’ecografia viene applicato del gel sulla parte da esaminare per permettere la visione dei vasi sullo schermo del macchinario.

I vasi sanguigni che vengono analizzati con l’ecocolordoppler si trovano nell’addome (vasi addominali), nel collo (tronchi sovraortici) e negli arti, sia inferiori che superiori, verificando sia il flusso venoso che quello arterioso.

Com’è possibile vedere, attraverso la pelle, tutte queste informazioni, senza entrare direttamente all’interno del corpo?

L’invenzione del metodo Doppler risale al 1845 ed è attribuita al fisico austriaco che dà il nome al fenomeno, con la scoperta che il suono varia a seconda della velocità.

L’attribuzione del metodo Doppler alla medicina arriva intorno agli anni ‘60: le onde sonore riconosciute dall’ecografo danno indicazioni precise sulla velocità e sulla direzione del sangue, e quindi riescono a verificare l’andamento del flusso sanguigno.

La dicitura color-doppler è aggiunta in seguito, quando si inserisce nell’immagine ecografica la possibilità di distinguere i flussi con dei colori precisi.

Quando è necessario eseguire un ecocolordoppler?

I medici lo consigliano solitamente quando bisogna controllare l’andamento del flusso sanguigno e dello stato dei vasi in caso di problemi cardiaci, circolatori e di diabete.

Le diagnosi possibili sono quelle di:

  • insufficienza venosa, che di solito si manifesta con caviglie gonfie, crampi ai polpacci, flebite alle gambe, formicolii, vene varicose, ulcere cutanee;
  • aneurisma;
  • stenosi delle arterie;
  • trombosi venose, sia superficiali che profonde.

E’ inoltre un utile esame a scopo di prevenzione che può essere eseguito anche in assenza di sintomi, in concomitanza con la comparsa dell’ipertensione.

Presso il Centro Medico Polispecialistico l’Emiro è possibile effettuare l’ecocolordoppler.



Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Reset Password