quale parte della fiamma è più calda


Il fuoco è caldo perché l’energia termica (calore) viene rilasciata quando i legami chimici si rompono e si formano durante una  reazione di combustione . La combustione trasforma il carburante e l’ossigeno in anidride carbonica e acqua. L’energia è necessaria per avviare la reazione, rompendo i legami nel carburante e tra gli atomi di ossigeno, ma viene rilasciata molta più energia quando gli atomi si legano insieme in anidride carbonica e acqua.

Carburante + Ossigeno + Energia → Anidride carbonica + Acqua + Più energia

Sia la luce che il calore vengono rilasciati come energia. Le fiamme sono una prova visibile di questa energia. Le fiamme sono costituite principalmente da gas caldi. Le braci emettono luce perché la materia è abbastanza calda da emettere luce incandescente (molto simile a un fornello), mentre le fiamme emettono luce da gas ionizzati (come una lampadina fluorescente). La luce del fuoco è un’indicazione visibile della reazione di combustione, ma anche l’energia termica (calore) può essere invisibile.

Perché il fuoco è caldo

In poche parole: il fuoco è caldo perché l’energia immagazzinata nel carburante viene rilasciata all’improvviso. L’energia richiesta per avviare la reazione chimica è molto inferiore all’energia rilasciata.

Conclusioni chiave: perché il fuoco è caldo?

  • Il fuoco è sempre caldo, indipendentemente dal carburante utilizzato.
  • Sebbene la combustione richieda energia di attivazione (accensione), il calore netto rilasciato supera l’energia richiesta.
  • Rompere il legame chimico tra le molecole di ossigeno assorbe energia, ma la formazione dei legami chimici per i prodotti (anidride carbonica e acqua) rilascia molta più energia.

Quanto è caldo il fuoco?

Non esiste una singola temperatura per il fuoco perché la quantità di energia termica rilasciata dipende da diversi fattori, tra cui la composizione chimica del combustibile, la disponibilità di ossigeno e la porzione di fiamma misurata. Un fuoco di legna può superare i 1100 ° Celsius (2012 ° Fahrenheit), ma diversi tipi di legna bruciano a temperature diverse . Ad esempio, il pino produce più del doppio del calore rispetto all’abete o al salice e la legna secca brucia più calda del legno verde. Il propano nell’aria brucia a una temperatura comparabile (1980 ° Celsius), ma molto più caldo nell’ossigeno (2820 ° Celsius). Altri combustibili come l’acetilene nell’ossigeno (3100 ° Celsius) bruciano più caldi di qualsiasi legno.

Il colore di un fuoco è un indicatore approssimativo di quanto sia caldo. Il fuoco rosso intenso è di circa 600-800 ° Celsius (1112-1800 ° Fahrenheit), il giallo-arancio è di circa 1100 ° Celsius (2012 ° Fahrenheit) e una fiamma bianca è ancora più calda, compresa tra 1300-1500 Celsius (2400-2700 ° Fahrenheit). Una fiamma blu è la più calda di tutte, compresa tra 1400-1650 ° Celsius (2600-3000 ° Fahrenheit). La fiamma del gas blu di un becco Bunsen è molto più calda della fiamma gialla di una candela di cera!

La parte più calda di una fiamma

La parte più calda di una fiamma è il punto di massima combustione, che è la parte blu di una fiamma (se la fiamma brucia così calda). Tuttavia, alla maggior parte degli studenti che eseguono esperimenti scientifici viene detto di usare la parte superiore della fiamma. Perché? Perché il calore aumenta, quindi la parte superiore del cono della fiamma è un buon punto di raccolta dell’energia. Inoltre, il cono della fiamma ha una temperatura abbastanza costante. Un altro modo per valutare la regione di maggior calore è cercare la parte più brillante di una fiamma.

Fatto divertente: le fiamme più calde e più belle

La fiamma più calda mai prodotta è stata di 4990 ° Celsius. Questo fuoco si è formato usando dicianoacetilene come combustibile e ozono come ossidante. Si può anche fare un fuoco freddo. Ad esempio, una fiamma intorno a 120 ° Celsius può essere formata usando una miscela aria-carburante regolata. Tuttavia, poiché una fiamma fredda è appena sopra il punto di ebollizione dell’acqua, questo tipo di fuoco è difficile da mantenere e si spegne facilmente.

Divertenti progetti di fuoco

Scopri di più su fuoco e fiamme eseguendo interessanti progetti scientifici. Ad esempio, scopri come i sali metallici influenzano il colore della fiamma producendo fuoco verde . Pronto per un progetto davvero entusiasmante? Dare Soffio del Drago una prova .

fonte

  • Schmidt-Rohr, K (2015). “Perché le combustioni sono sempre esotermiche, producendo circa 418 kJ per mole di O 2 “. J. Chem. Educ. 92 (12): 2094–99. doi: 10.1021 / acs.jchemed.5b00333

Clicca per leggere la risposta completa

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general