quale poltrona da ufficio scegliere

[ad_1]

Le Cose più importanti da considerare prima di acquistare una sedia da ufficio

Titolo/Sedia Immagine Caratteristiche Dettagli
Miglior sedia ergonomica a rete

Diablo V-Dynamic

Diablo V-Dynamic Design innovativo simile a quello di ErgoHuman, ma con più parti in plastica per un budget inferiore. vedi prezzo
Miglior sedia ergonomica da ufficio operativa

Herman Miller Aeron

Herman Miller Sedia Aeron Regolazione pneumatica dell’altezza e controllo dell’inclinazione sincronizzata

GreenGuard Certified

vedi prezzo
Miglior sedia ergonomica da Gaming

DX Racer Racing Series

DX Racer Series Lo schienale regolabile a 3 livelli e il lombare puntano alla schiena in modo preciso per rilasciare dolori alla schiena e al collo. vedi prezzo
Miglior sedia ergonomica direzionale

CHAISE-EXPERT Chester

Splendida Poltrona direzionale professionale in eco-pelle vedi prezzo

Se stai cercando una sedia da ufficio con il massimo del comfort e uno stile ottimale, ci sono alcune cose che dovresti pensare prima di effettuare un acquisto. Innanzitutto, considera la frequenza e l’ambiente in cui la sedia sarà utilizzata. Ti muoveresti molto? Sei preoccupato per il supporto alla schiena? Una volta che conosci le basi puoi iniziare a esaminare il design e i materiali che andrebbero bene per te. Usa questa guida come base per l’acquisto della tua sedia ideale e trova il massimo confort nella tua giornata lavorativa!

“In media, passiamo circa cinque o sei ore seduti davanti alle nostre scrivanie durante una tipica giornata di lavoro.”

Lo sapevi che l’impiegato italiano medio trascorre circa 1.700 ore all’anno seduto su una sedia da ufficio davanti la propria scrivania o su un’altra postazione di lavoro? Statistiche come questa non fanno altro che aumentare la già grande quantità di prove che collegano le scelte delle sedie da ufficio alla produttività generale del lavoro d’ufficio.

Tuttavia, in molti casi, le sedie da ufficio sono ancora acquistate senza prestare molta attenzione alle cose importanti – e spesso confrontando solo i costi. Quando gli acquirenti si fermano un pò più a pensare prima di agire, tendono a concentrarsi soprattutto sull’ergonomia di una sedia. Valutare l’ergonomia di una sedia da ufficio è molto importante, ma non è l’unico fattore da prendere in considerazione.

Fortunatamente, con un minimo di pre-pianificazione e grazie ai consigli che trovi in questa piccola guida, sulle 10 cose importanti da considerare prima dell’acquisto di una sedia per ufficio, impiegati, uomini d’affari, imprenditori, dirigenti, amministratori, responsabili d’ufficio e responsabili commerciali possono prendere una decisione più ponderata e intelligente per l’acquisto della migliore sedia da ufficio.

Queste decisioni potrebbero avere un enorme impatto su di noi, sulla nostra salute e sulla soddisfazione dei dipendenti, infatti una buona sedia ergonomica di qualità aumenta la produttività di chi la usa per molte ore al giorno perché contribuisce a ridurre la sensazione di fatica e di disagio.

1 – Ergonomia

 

L’ergonomia gioca in genere un ruolo centrale nelle decisioni di acquisto delle sedie da ufficio, e questo è un bene per la vostra salute. Infatti gli studi dimostrano che una buona sedia ergonomica può fare molto per ridurre infortuni derivanti dall’attività lavorativa in ufficio e permette persino una riduzione delle ore di malattia che i dipendenti chiedono per dolori alla testa, alle spalle, alla schiena e alle braccia.

ergonomia di una sedia da ufficio

Tuttavia, esistono normative e standard in materia di ergonomia. La rispondenza ai requisiti ergonomici di ambienti e attrezzature di lavoro è stata introdotta nella legislazione italiana da alcune disposizioni contenute nei D.L. 626/1994 e sgg., D.P.R. 459/1996 e D.L. 494/1996 ovvero l’obbligo del “rispetto dei principi ergonomici nella concezione dei posti di lavoro, nella scelta delle attrezzature e nella definizione dei metodi di lavoro e produzione, anche per attenuare il lavoro monotono e quello ripetitivo”.

Anche i produttori di mobili da ufficio sono tenuti ad applicare gli standard nazionali ed internazionali che ne definiscono i “Principi di progettazione ergonomica“. Ciò significa che non dovete guardare soltanto l’aspetto estetico di una sedia o di un mobile per ufficio, ma è importantissimo vedere anche cosa offre in termini ergonomici.regolazioni sedia da ufficio

Meccanismo di regolazione in altezza ed inclinazione sedile

Una buona sedia ergonomica da ufficio deve essere facilmente regolabile. In termini di altezza del sedile una variazione tra i 40 e i 52 cm da terra va bene per la maggior parte delle persone. Per quanto riguarda l’inclinazione del sedile un intervallo di almeno 5 gradi in avanti e indietro è un buon punto di partenza.

Comandi di regolazione accessibili in posizione seduta.

Considerare se una sedia può essere facilmente regolata da seduto (cercare le leve pneumatiche o sollevatori a gas per una facile regolazione in altezza). E ricordate che la maggior parte degli utenti preferisce sedie da ufficio che ruotano a 360 gradi senza molto sforzo.

Regolazione della profondità del sedile

Dovrai anche valutare se la profondità del sedile di una sedia (misura da dietro a davanti) può essere regolata. Alcune sedie offrono la possibilità di regolazione in profondità facendo scorrere il sedile all’indietro e in avanti con uno schienale fisso; altre mantengono il sedile fisso e offrono uno schienale che si muove avanti e indietro.

Braccioli

I braccioli sono un’altra cosa da tenere in considerazione: OSHA (Occupational Safety and Health Administration) raccomanda che l’altezza del bracciolo sia regolabile per consentire alle braccia di appoggiarsi comodamente e alle spalle di rilassarsi.

I gomiti e gli avambracci devono appoggiarsi leggermente e l’avambraccio non dovrebbe essere sul bracciolo quando si digita su una tastiera di computer.

Alcune sedie offrono ulteriori personalizzazioni come i braccioli rimovibili o braccioli che consentono di accorciare o allargare la distanza tra loro.

Schienale regolabile

Alcune sedie offrono uno schienale che si inclina in avanti e all’indietro, il che è utile per reclinarsi. Talvolta anche in altezza, se lo schienale è separato dal sedile. (Se uno schienale si inclina di più di 30 gradi, tuttavia, assicuratevi che la sedia abbia anche un poggiatesta, per un sostegno extra della colonna vertebrale).

Lo schienale deve avere un meccanismo di bloccaggio per poterlo fissare dopo aver determinato il giusto angolo per la schiena. Lo schienale regolabile consente una seduta dinamica che previene i rischi della fissità prolungata.

La differenza tra Sedia a schienale Basso, Medio e a schienale alto

Quando acquisti una sedia da ufficio, noterai che è dotata di schienale basso, schienale medio o alto. L’altezza dello schienale della sedia determinerà il supporto di cui beneficerà la vostra schiena mentre state usando la sedia.

Sedie da Ufficio con schienale Basso

Queste sedute sono spesso conosciute come sedie da lavoro o sedie operative e di solito hanno uno schienale corto che si estende solo fino a metà della schiena. Questo sistema di appoggio si inclina in avanti e all’indietro e fornisce sostegno solo alla parte inferiore della schiena, principalmente nella regione lombare. Sono indicate per essere utilizzate per brevi periodi di tempo e consentono all’utente di muoversi liberamente. Anche se sono sedie economiche e adatte a molti ambienti, non offrono molto comfort per giornate di lavoro più lunghe.

Sedie con schienale Medio

Le sedie con schienale medio hanno uno schienale che si estende fino alla metà della schiena. Come le sedie a schienale basso, sostengono bene la regione lombare, ma in più forniscono anche il supporto alla metà della colonna vertebrale. Anche le scapole sono spesso supportate, ma il collo si muove ancora liberamente e non ha alcun sostegno.

Sedie con schienale Alto

A causa dello schienale più alto, delle imbottiture e dei materiali aggiuntivi, le sedie con schienale alto sono la scelta più costosa. Sono le migliori per quelli che utilizzano frequentemente una sedia, quindi se hai bisogno di sederti alla tua scrivania per l’intera giornata lavorativa, questo è probabilmente il miglior tipo di sedia per te. Le sedie con schienale alto sono sicuramente le più comode e forniscono un supporto completo per tutta la schiena, permettendo all’utente di rilassare anche il collo.

2 – Confort

In generale una sedia ergonomica è sempre confortevole, ma questo non significa necessariamente che sarà comoda per tutti. Tieni presente che le sedie da ufficio sono molto soggettive, ognuno ha esigenze diverse, e ciò che rende una sedia comoda e piacevole per una persona potrebbe non esserla per un’altra persona. È pur vero che le regolazioni presenti in molti modelli li rendono adattabili a qualsiasi tipo di corporatura. Detto questo, ci sono modelli di sedie che si distinguono per avere il massimo confort.
Leggi la guida all’acquito della migliore sedia per ufficio ergonomica.

3 – Dimensione

Una postazione di lavoro può avere diverse caratteristiche di forma e dimensione e le sedie da ufficio devono adattarsi a queste misure.

Vi consiglio di evitare sedie troppo piccole o troppo strette. Ogni seduta deve poter sostenere comodamente l’utilizzatore. In generale, il sedile di una sedia dovrebbe misurare dai 38 ai 43 cm dallo schienale al bordo anteriore della sedia. Ma nello specifico, il sedile deve semplicemente essere abbastanza lungo da adattarsi alla maggior parte degli utenti.

Lo stesso vale per la larghezza del sedile. Un sedile dovrebbe essere sufficientemente largo per adattarsi facilmente alle cosce dell’utente senza toccare le basi del bracciolo. 45cm è una larghezza tipica per i sedili di utenti che lavorano in ufficio, inoltre deve avere un’altezza compresa tra 40 e 51 cm.

Tenete a mente che alcuni produttori di sedie offrono posti a sedere
cursori, braccioli regolabili in larghezza e una selezione di braccioli personalizzati.
le larghezze dei sedili per aiutare ad adattarsi ad una più ampia gamma di dipendenti
esigenze.

Tieni presente che molti produttori di sedie propongono sedie personalizzabili in tutto con altezze e larghezze regolabili per aiutare ad adattarsi alle esigenze di una più ampia gamma di fruitori.
Considera inoltre che la maggior parte delle sedie per ufficio sono progettate per utenti che pesano meno di 100 kg. Tuttavia, ci sono disponibili anche le sedie alte “heavy duty” e “plus-size” per i dipendenti che potrebbero aver bisogno di più spazio e supporto extra.

Bisogna considerare la dimensione dell’effettivo spazio di lavoro in cui una sedia verrà utilizzata durante il giorno. Le aree più piccole richiedono sedie più piccole ma ci sono requisiti che devono essere rispettati come la norma UNI EN 1335-1-2-3 “Mobili per ufficio – Sedia da lavoro per ufficio – Dimensioni – Requisiti di sicurezza – Metodi di prova per la sicurezza”.

4 – Base e Stabilità

Una delle considerazioni più trascurate quando si acquista un sedia da ufficio è semplice ma fondamentale: la base della sedia.

È possibile scegliere tra sedie con o senza ruote. Ergonomicamente parlando, le ruote sono consigliate per la facilità di movimento alla postazione di lavoro, ma anche una buona sedia girevole può servire allo scopo. Tuttavia, se una sedia dovrà essere spostata frequentemente in un altri spazi dell’ufficio, le ruote possono essere una necessità.

La base deve avere stabilità ed essere resistente. Nella maggior parte dei casi le sedie hanno 4 piedi (e sono più economiche). Una sedia da ufficio per avere una maggiore stabilità avrà bisogno di 5 piedi di supporto.

Il materiale della base per sedia

Anche il materiale di cui è composta la base della sedia è un fattore importante.

Possiamo scegliere tra una notevole varietà, sia di materiali che di finiture. Ad esempio, i tipi più comuni di basi per sedie sono:

  • Le basi in nylon e plastica sono le più comuni; il nylon tende a durare più a lungo rispetto alla plastica.
  • Le basi in alluminio sono forti ma leggeri e offrono un aspetto più moderno.
  • Le basi in acciaio sono tra i più durevoli, ma possono essere più costosi rispetto ad altri materiali.

La sedia deve avere una struttura stabile, tutti noi tendiamo ad appoggiarci più su una parte, e a seconda del nostro peso, questo potrebbe portare mal di schiena generando una curvatura della colonna vertebrale (Posizioni scoliotiche).

Ruote per Sedie da ufficio

Se si opta per una sedia con ruote girevoli, bisogna tenere in considerazione il tipo di pavimento dello spazio di lavoro. Infatti esistono diverse varianti di ruote girevoli per sedie:

  • Ruote per pavimenti morbidi (Tappeti, moquette, etc)
  • Ruote per pavimenti duri (Parquet, Laminato, Piastrelle, Pavimento in Pietra o PVC)

Il materiale delle ruote

Le ruote per sedia standard sono realizzate in plastica (poliuretano morbido) e sono anche meno costose.

Scorrono bene sopratutto sui pavimenti duri, Parquet, Laminato, Piastrelle o Pavimento in Pietra.

Le ruote in gomma sono ancora meglio! Le rotelle in gomma possono scivolare in sicurezza su costose piastrelle, pavimenti in legno, tappeti o moquette. Adatte per qualsiasi tipo di pavimento senza causare graffi o danni e mantenendo il pavimento perfettamente pulito.

5 – Durata generale

Una sedia per ufficio può essere un investimento importante, soprattutto se si pensa di attrezzare un intero ufficio. Dopo tutto, le sedie sono di solito sottoposte a grossi stress quotidiani, e se non la si sceglie in maniera oculata in anticipo, ci può essere il rischio di comprare sedie molto più spesso di quanto credi.

Un modo per stimare la durata di una sedia è quello di scoprire se soddisfa o supera gli standard ANSI/BFIMA X5.1. Queste norme, sono sviluppate da un’associazione nordamericana dei produttori di mobili per ufficio e collettività (BIFMA – Business and Institutional Furniture Manufacturer).

BIFMA è accreditata dall’American National Standards Institute (ANSI) ed è impegnata nello sviluppo di standard dal 1973. Le norme si riferiscono alla durata, forza e stabilità in aree quali: base della sedia, bracciolo, schienale del sedile, meccanica dell’inclinazione, ruote, anello per i piedi, sistema girevole e impatto a lungo termine sui posti a sedere.

6 – Sagoma e imbottitura

La sagomatura e l’imbottitura delle sedie sono i primi fattori di cui bisogna tener conto nella scelta di una sedia da lavoro. Fattori importanti che alcuni produttori trascurano per cercare di tagliare i costi.

Nel complesso, molti specialisti dell’ergonomia consigliano sedie che hanno bordi imbottiti su tutti i lati e bordo anteriore arrotondato. Questo tipo di imbottitura aiuta a proteggere la circolazione sanguigna delle gambe dell’utente.

Cercate un’imbottitura progettata per consentire la circolazione dell’aria e testatene la compattezza, una sedia troppo morbida può causare l’affaticamento dei muscoli della schiena.

Oggi, molte sedie moderne non offrono affatto imbottiture. Piuttosto, offrono una seduta in rete di plastica che consente la massima circolazione dell’aria e stampi che si adattano esattamente al contorno di un corpo. Ovviamente, questo non sarebbe una buona scelta se più di una persona usa la stessa sedia.

I braccioli imbottiti possono anche essere rigidi e morbidi; Di solito si raccomandano braccioli più morbidi, mentre alcuni i gruppi di terapia occupazionale ritengono che un bracciolo più solido sia migliore.

Conformazione della sagoma: I sedili ergonomici sagomati possono influire positivamente sulla postura. Una sedia da ufficio dovrebbe fornire un’adeguato supporto lombare che corrisponde alla curva della parte bassa della schiena. Il supporto lombare darà sostegno alla spina dorsale, rilassando le spalle donando così comfort e relax.

Un’ultima considerazione: Alcuni sedili e schienali sono imbottiti in schiuma modellata ad alta densità e altri sono fatti in schiuma di poliuretano espanso tagliata. Ognuno ha i suoi punti di forza, ma la schiuma modellata è considerata altamente resistente alle deformazioni nel tempo, come anche questa speciale schiuma viscoelastica, comunemente chiamata memory foam, in grado di adattarsi perfettamente alla forma del tuo corpo.

7 – Materiale di rivestimento

La maggior parte delle persone, quando deve scegliere il tipo di rivestimento per un sedia da ufficio, pensa come si abbinerà all’arredamento dell’ufficio o si limita a dire Mi piace / Non mi piace. Ma potrebbe anche essere necessario considerare se il tessuto è traspirante e facile da pulire.

Il rivestimento in tessuto è il più traspirante; materiali come il vinile, similpelle e la pelle tendono a trattenere il calore corporeo e a ridurre la circolazione dell’aria. Il panno è anche tipicamente meno costoso. Il vinile e la pelle sono molto più facili da pulire e non si strappano facilmente come il tessuto o il panno.

Le mesh (tela con maglia a rete) sono utilizzate in alcune sedie più recenti. Alcuni modelli di sedia non hanno  nessun rivestimento perchè realizzati interamente con materiali plastici o naturali come il legno.

In ogni caso, si consiglia di considerare se il rivestimento di una sedia soddisfa gli standard qualitativi e di performance. Cerca questi simboli:

      • Comportamento ad abrasione ed usura – L’usura superficiale di un tessuto causata da sfregamento e contatto con un altro tessuto.
      • Solidità del colore alla luce – Il grado di un materiale di resistenza all’effetto dissolvenza della luce.
      • Infiammabilità – La misura di un tessuto prestazioni quando è esposto a fonti specifiche di calore.
      • Solidità delle tinte allo sfregamento – Trasferimento del colorante dalla superficie di un tessuto tinto o stampato su un’altra superficie mediante sfregamento.

I colori delle sedie da ufficio

Le sedie bianche sono eleganti e minimali. Il colore bianco trasmette purezza, ma bisogna fare attenzione a non macchiarlo.

Le sedie nere sono eleganti e si combinano perfettamente in quasi tutti gli arredamenti per ufficio. Scegliere il colore nero è sempre una decisione corretta.

Le sedie blu aggiungono un tocco di colore a qualsiasi ufficio. Se la decorazione dell’ufficio è colorata, non esitare a mettere sedie blu.

Le sedie rosse sono l’opzione più rischiosa per la tonalità molto brillante. Ma se vuoi originalità nel tuo ufficio, questi colori sono la soluzione migliore.

Le sedie grigie si fondono perfettamente in qualsiasi ambiente d’ufficio o di casa grazie al fatto che il grigio è un colore neutro.

8 – Brand aziendale

Per valorizzare la vostra immagine aziendale non è sufficiente avere un buon logo o una bella brochure. Le vostre sedie ufficio possono dire molto sul vostro business.

Per esempio, le sedie di alta gamma e di alto design raccontano ai vostri clienti (e dipendenti) che siete un’azienda moderna e all’avanguardia. Una sedia da ufficio classica può dire molto sulla natura tradizionale della vostra attività. La pelle tende a trasmettere uno stile “corporate” ma anche molto raffinato e di lusso. Le sedia a maglia e/o sedie in alluminio dicono moderno, fresco e giovane.

Ovviamente dovrai anche abbinare il design del tuo ufficio alle corrispondenti postazioni di lavoro.
per guidarti alla scelta ti consiglio di leggere questo articolo sulle migliori scrivanie da ufficio.

9 – Ecocompatibilità

Se la vostra azienda ha adottato una filosofia “green”, la scelta di sedie eco-compatibili per il vostro ufficio non può che aumentare questo impegno e fidati che ne guadagnerà di più l’immagine della tua azienda.

Cerca sedie realizzate con materiali sostenibili o riciclati, e quelli che presentano basse emissioni chimiche che possono mantenere alta la qualità dell’aria interna.

Informati quali produttori si sforzano di essere “eco-friendly” utilizzando energie rinnovabili nelle loro fabbriche, lavorando per ridurre al minimo l’impatto ambientale, riciclo dei rifiuti di imballaggio, packaging con materiali biodegradabili ed altre politiche rispettose dell’ambiente.

10 – Qualità e Reputazione del produttore

Probabilmente, adesso sarai in grado di valutare la qualità di una sedia da ufficio e la reputazione del produttore.
Prima di tutto cerca i feedback e le recensioni dei clienti che hanno acquistato in precedenza e se riesci ad interagire con loro fai delle domande sui pro e i contro.

Esamina le politiche di restituzione e le informazioni sulla garanzia (alcuni produttori offrono fino a 12 anni di garanzia; altri solo un anno) questa è una buona indicazione che vi farà capire quanto un produttore è sicuro della qualità del proprio prodotto.

FAQ e consigli sedie da ufficio

Chi può beneficiare di una sedia per ufficio ergonomica?

Chiunque si sieda su una sedia da ufficio per un periodo di tempo superiore a 30 minuti beneficerà di una sedia ergonomica per ufficio. Se lavori in un posto che richiede di stare seduto per due o tre ore alla volta, come i lavori informatici o il lavoro d’ufficio in generale, hai assolutamente bisogno di una sedia ergonomica.

Se ti ritrovi a giocare con i videogiochi per ore o semplicemente ti piace navigare sul web per alcune ore prima di andare a letto tutte le sere, puoi anche beneficiare di una sedia da ufficio ergonomica. Anche se si utilizza il computer solo raramente, gli esperti consigliano di avere una sedia ergonomica per garantire che il proprio corpo abbia la stabilità e il comfort di cui ha bisogno quando è seduto.

Stai seduto per gran parte della giornata?

Non si tratta solo di supporto lombare, dovrebbe riguardare il MOVIMENTO! Le migliori sedie da ufficio ergonomiche permettono molta mobilità. Una mobilità che supporta il tuo corpo per tutto il giorno, seguendo i tuoi movimenti e proteggendo la curva della colonna vertebrale e la tua postura.

Sebbene alcune persone, per ragioni mediche, potrebbero non essere adatte ad una sedia di questo tipo, la maggior parte delle persone ne trarrebbe beneficio, indipendentemente dal fatto che abbiano o meno un problema alla schiena. L’acquisto di una sedia ergonomica dovrebbe riguardare la prevenzione, non solo la comodità.

Stai con la schiena e spalle curve quando usi la tastiera?

L’altezza del sedile della sedia da ufficio dovrebbe essere facilmente regolabile. Una leva di regolazione pneumatica è il modo più semplice per farlo. L’utente dovrebbe avere i piedi piatti sul pavimento, o un poggiapiedi, con le spalle rilassate e l’angolo pelvico in posizione aperta.

Il sedile agisce sulla parte posteriore delle gambe?

Il sedile deve avere una larghezza e una profondità sufficiente a sostenere comodamente qualsiasi utente. La profondità (dalla parte anteriore a quella posteriore del sedile) deve essere sufficiente affinché l’utente possa sedersi con la schiena contro lo schienale della sedia ergonomica, lasciando circa 2-5 cm tra la parte posteriore delle ginocchia e il sedile della sedia. L’inclinazione in avanti o all’indietro del sedile deve essere regolabile.

La tua schiena è supportata correttamente?

Il supporto lombare in una sedia ergonomica è molto importante. La colonna vertebrale lombare ha una curva verso l’interno, e sedersi per lunghi periodi senza supporto porta la schiena a curvare nel modo scorretto che può portare anche a deformazioni (scoliosi e lordosi). Difatti una sedia ergonomica dovrebbe avere una regolazione lombare (sia in altezza che in profondità) in modo che ogni utente possa ottenere la giusta misura per supportare la curva interna della parte bassa della schiena.

Lo schienale della sedia è regolabile?

Uno schienale deve essere regolabile in altezza e preferibilmente reclinabile, anche se questo non è sempre indispensabile se la sedia ha un buon meccanismo di movimento. Dovrebbe essere in grado di sostenere la curva naturale della colonna vertebrale, sempre con particolare attenzione al corretto sostegno della regione lombare.

I tuoi braccioli sono regolabili? Interferiscono con la scrivania?

I braccioli delle sedie da ufficio devono essere regolabili. Dovrebbero consentire alle braccia dell’utente di riposare comodamente e le spalle essere rilassate. I gomiti e le braccia inferiori dovrebbero riposare leggermente e l’avambraccio non dovrebbe essere sul bracciolo durante la digitazione. È anche molto importante che i braccioli non ostacolino il bordo della scrivania: la maggior parte delle nostre sedie è disponibile con braccioli corti o retrattili.

I braccioli della sedia da ufficio devono essere regolabili. Dovrebbero permettere alle braccia dell’utente di riposare comodamente e alle spalle di rilassarsi. I gomiti e le braccia inferiori dovrebbero poggiare leggermente sui braccioli. È anche molto importante che i braccioli non ostacolino il bordo della scrivania – la maggior parte delle sedie ergonomiche per ufficio sono disponibili con braccioli corti o retrattili.

La tua sedia si muove facilmente?

Qualsiasi sedia convenzionale o sedia ergonomica dovrebbe ruotare e girare facilmente in modo che l’utente possa raggiungere diverse aree della propria scrivania senza affaticarsi.

Quali sono i prezzi delle sedie da ufficio?

Il prezzo può variare notevolmente da un modello all’altro. Ogni sedia ha una funzione unica o è realizzata con un materiale particolare che ne fà variare il prezzo. In generale puoi trovare una vasta gamma di prezzi adatti a tutti i tipi di budget. Dalle sedie per i visitatori che partono dai 20€ in sù, alle più sofisticate sedie ergonomiche che arrivano anche a superare i 1.000€. Tutti hanno una loro utilità e proprie caratteristiche ed è l’utente che decide quale si adatta meglio alle sue esigenze.

Conclusioni

Mi auguro che le raccomandazioni elencate in questa mini guida ti siano state d’aiuto nella scelta di una sedia da ufficio che risponda alle tue necessità e allo stesso tempo che non comprometta la tua salute. Naturalmente, anche se non hai un grosso budget, puoi trovare in commercio tante ottime sedie da ufficio anche a basso costo.

Ma non finisce qui! se vuoi approfondire l’argomento, ho preparato altri post interessanti che ti consiglio di leggere:

Titolo/Sedia Immagine Caratteristiche Dettagli
Migliore sedia da ufficio (la nostra scelta)

Herman Miller Embody

Hermann Miller embody Sedia ergonomica Lo schienale e il sedile esoscheletrici flessibili con diverse zone di tensione la rendono la sedia più comoda per lunghi periodi. vedi prezzo
Migliore sedia da ufficio per la schiena

Ergohuman Plus

Ergohuman Sedia ergonomica da ufficio Lo schienale regolabile a 3 livelli e il lombare puntano alla schiena in modo preciso per rilasciare dolori alla schiena e al collo. vedi prezzo
Miglior sedia da ufficio reclinabile

Songmics Sedia direzionale

SONGMICS Sedia da Ufficio reclinabile Ottima sedia reclinabile che può essere bloccata a qualsiasi angolo fino a 135 gradi. vedi prezzo
Miglior seduta ergonomica attiva

Seduta Varier Thatsit

sedia ergonomica Varier Thatsit Seduta studiata per incoraggiare i movimenti e trovare il punto di equilibrio ideale per il tuo corpo. vedi prezzo



Clicca per leggere la risposta completa

[ad_2]

Extenzilla.it
Logo
Reset Password