quale tipo di miele per il mal di gola


Antibiotico per il mal di gola o altri rimedi?

All’insorgere di un’infiammazione alla gola per quali rimedi è meglio optare? Se l’infezione alla gola è causata da virus, l’effetto degli antibiotici è pari a zero. Si consigliano pertanto altri rimedi tra cui il miele in tutte le sue forme.

Se il dolore non accenna diminuire, è necessario il parere di un medico, il quale sarà in grado di accertare l’origine del mal di gola e capire se la gravità dell’infiammazione necessita dell’intervento di una terapia antibiotica.

È importante ricordare che un utilizzo troppo frequente e scorretto degli antibiotici potrebbe far insorgere il fenomeno dell’antibiotico resistenza, portando a un rafforzamento dei batteri dell’organismo e rendendo così vane tutte le terapie successive.

Le 5 cose da sapere a proposito del miele:

Quali sono le proprietà del miele?
Il miele è composto prevalentemente da zuccheri semplici e, per tale ragione, risulta altamente energetico e facilmente digeribile. Si tratta, inoltre, di un alimento ricco di minerali, vitamine e principi attivi fitoterapici, che conferiscono al miele proprietà antiossidanti. Il miele presenta proprietà antibatteriche, è un ottimo antinfiammatorio per la gola, allevia l’insonnia e disintossica il fegato. Il miele è infine molto utilizzando nella cosmesi per le sue eccellenti proprietà nutritive, tonificanti ed emollienti.

Quali sono i benefici del miele?
I benefici del miele sono molteplici e possono giovare a vari organi e tessuti dell’organismo. Svolge infatti un’azione decongestionante e calmante per le prime vie respiratorie; aumenta la potenza fisica e la resistenza dei muscoli; ha effetti disintossicanti e protettivi per il fegato e l’apparato digerente; svolge un’azione diuretica per i reni; contribuisce alla pulizia delle arterie stimolando il sistema immunitario; rafforza le ossa; protegge e idrata la pelle.

Il miele può essere considerato un buon rimedio presente in natura per combattere il mal di gola?
I benefici del miele hanno effetto sulle prime vie respiratorie. Il miele in alcuni casi può essere preso in considerazione come alternativa a cure farmaceutiche, grazie alle sue numerose proprietà immunostimolanti e antinfiammatorie. Non tutte le tipologie di miele però sono uguali: i benefici del miele dipendono infatti dalla pianta da cui il nettare è ricavato, dalla quantità di acqua ossigenata presente al suo interno e da. tipo di lavorazione che l’apicoltore effettua sul miele.

Come si può usare il miele come rimedio contro il mal di gola?
Per sfruttare al meglio le potenzialità del miele, spesso si consiglia di associarlo ad altri componenti, come ad esempio il limone, o aggiungerne un cucchiaino a tisane di chiodi di garofano, cannella, curcuma, malva ed echinacea: donano un ottimo effetto antinfiammatorio. Inoltre, il miele associato all’anice può diventare un forte aiuto contro la tosse, le bronchiti e l’asma. Si consiglia un miele di origine biologica e artigianale, che non venga riscaldato durante la lavorazione, in modo da non indebolire gli effetti delle sue proprietà. I migliori tipi di miele contro il mal di gola sono quelli di eucalipto, timo e, infine, il miele d’acacia.

È preferibile scegliere un antibiotico per il mal di gola o altri rimedi?
Se l’infezione alla gola è causata da virus, l’effetto degli antibiotici è pari a zero. Si consigliano pertanto altri rimedi tra cui il miele in tutte le sue forme.
Se il dolore non accenna diminuire, è necessario il parere di un medico, il quale sarà in grado di accertare l’origine del mal di gola e capire se la gravità dell’infiammazione necessita dell’intervento di una terapia antibiotica. È importante ricordare che un utilizzo troppo frequente e scorretto degli antibiotici potrebbe far insorgere il fenomeno dell’antibiotico resistenza.

Clicca per leggere la risposta completa

Extenzilla.it
Logo
Enable registration in settings - general